Centri per l'impiego: per il Cga due domande errate al concorso - Live Sicilia

Centri per l’impiego: per il Cga due domande errate al concorso

Accolto il ricorso dell'avvocato Caudullo.
IL CASO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Concorsi per i centri per l’impiego: due domande errate per il Cga. Con recente pronuncia, il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha rilevato l’erroneità di due quesiti facenti parte della batteria di domande della prova scritta del concorso per l’assunzione presso i Centri per l’Impiego della Regione Sicilia (profilo di Operatore mercato del Lavoro), ammettendo un candidato alla graduatoria finale.

Accogliendo il ricorso proposto dall’avvocato Dino Caudullo nell’interesse di un candidato non ammesso nella graduatoria finale in esito alla prova scritta a quiz, i Giudici amministrativi d’appello condividendo le censure formulate dal legale catanese, hanno rilevato l’evidente erroneità di due quesiti, in quanto una domanda prevedeva come corretta una risposta che in realtà doveva considerarsi tecnicamente errata, ed un’altra domanda addirittura verteva su una norma di legge abrogata ormai da diversi anni. Il CGA in sede cautelare ha quindi ordinato al Formez, ente governativo che ha gestito la procedura concorsuale per la regione Sicilia, di ricalcolare il punteggio del ricorrente con il conseguente inserimento nella graduatoria finale del concorso.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Questa sentenza è uscita da settimane e le domande sono state corrette in autotutela dalla commissione.. siete un pò in ritardo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *