Cisgiordania, giornalista di Al Jazeera uccisa a Jenin - Live Sicilia

Cisgiordania, giornalista di Al Jazeera uccisa a Jenin

Shireen Abu Akleh colpita alla testa nel corso di scontri fra palestinesi ed esercito israeliano
MEDIO ORIENTE
di
0 Commenti Condividi

ROMA – Una giornalista di Al Jazeera, Shireen Abu Akleh, è rimasta uccisa dopo essere stata colpita alla testa nel corso di scontri fra miliziani palestinesi ed esercito israeliano nel campo profughi di Jenin in Cisgiordania. Anche un altro giornalista è stato ferito.

L’emittente accusa l’esercito israeliano di averla uccisa “a sangue freddo”, ma secondo un portavoce militare potrebbe essere stata colpita dai palestinesi. Per un ministro del Qatar sarebbe stata colpita al volto mentre indossava un giubbotto con la scritta ‘press’. La presidenza di Abu Mazen accusa “il governo israeliano” di essere “pienamente responsabile di questo atroce crimine”. Israele ha offerto alla Anp l’apertura di “una indagine congiunta patologica”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.