Colpo da 68 mila euro al Bingo| Blitz della polizia, 5 arresti VIDEO - Live Sicilia

Colpo da 68 mila euro al Bingo| Blitz della polizia, 5 arresti VIDEO

Pistola in bugno e volto travisato. Poi fuggirono in moto

1 Commenti Condividi

PALERMO : “Sono gli autori della rapina al bingo”, dicono gli investigatori. La polizia ha arrestato cinque persone, mentre per un altro indagato è stato deciso il divieto di dimora a Palermo.

IL VIDEO DELLA RAPINA

Su richiesta della Procura della Repubblica il giudice per le indagini preliminari ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Antonio Cardella, 28 anni, Angelo Donzelli, 39 anni e Francesco Piano, 55 anni. Arresti domiciliari per Clizia Bertolino, 25 anni, e obbligo di dimora per Gaetano Geraci, 52 anni. Sono tutti residenti in zona Brancaccio.

Il colpo fu messo a segno al bingo di via Molinari il 10 giugno scorso. I rapinatori si portarono via 68 mila euro dalla cassaforte temporizzata e dal cassetto del registratore di cassa.

Le indagini della sezione “Reati contro il patrimonio” della squadra mobile sono partite dalle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza e dalle intercettazioni. Così è stato ricostruito l’assalto. Cardella e Bertolino entrarono e si diressero verso la cassa. Fecero finta di comprare le sigarette e mentre distraevano la cassiera arrivarono i complici senza che l’impiegata facesse scattare l’allarme. Donzelli, travisato dal casco e con con una maschera che raffigurava un leone, pistola in pugno, costrinse l’impiegata ad aprire la cassaforte. Piano, anch’egli con il volto coperto dal casco, bloccò i clienti. Poi fuggirono in moto.

Geraci non avrebbe partecipato all’assalto ma aiutò il cognato Piano, denunciando falsamente il furto della moto usata per la rapina.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Mi complimento con le forze dell’ordine, che hanno messo KO questi elementi per un periodo spero nn BREVE…. GRAZIE ANCORA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.