Controlli dei carabinieri a Catania, multe per 15mila euro - Live Sicilia

Controlli dei carabinieri a Catania, multe per 15mila euro

I militari hanno sanzionato attività commerciali e cittadini che violavano il codice della strada.
LA NOTA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Sanzioni per oltre 15mila euro sono state applicate a Catania da carabinieri della compagnia Piazza Dante durante un controllo ad attività commerciali in alcune zone della città effettuate insieme con a militari del 12esimo Reggimento ‘Sicilia’, personale dell’Asp e della polizia municipale per il contrasto dell’illegalità diffusa e alla verifica del rispetto della normativa igienico sanitaria.

Il titolare di un panificio di piazza Palestro è stato denunciato perché all’interno sono stati trovati alimenti in cattivo stato di conservazione. È stata disposta anche la sospensione dell’attività per gravi carenze igienico sanitarie e per la mancanza di tracciabilità di prodotti ittici. Le violazioni riscontrate hanno fatto scattare sanzioni amministrative per 2.500 euro ed una sanzione di 10.000 euro per la somministrazione di bevande e alimenti senza la Segnalazione certificata di inizio attività (Scia).

In via Plaia i titolari di due attività di ristorazione sono stati sanzionati per occupazione di suolo pubblico e preparazione di alimenti con braciere su area pubblica e per mancata comunicazione della Scia per un importo complessivo di 1.684 euro. Un 33enne è stato denunciato perché sorpreso dai militari per l’ennesima volta ad esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore abusivo.

Durante controlli alla circolazione stradale i militari hanno identificato una settantina di persone e sottoposto a verifica una quarantina di veicoli riscontrando violazioni al Codice della strada (mancata copertura assicurativa, guida senza patente, mancata revisione periodica) con conseguente elevazione di sanzioni amministrative per un importo complessivo di 15.700 euro. Sono stati sottoposti a sequestro/fermo amministrativo quattro veicoli e tra questi due sono bici elettriche alterate con sistema di accelerazione autonomo. Un 55enne è stato denunciato perché sorpreso alla guida di uno scooter sottoposto a sequestro penale.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *