Coronavirus e psicosi| Italia viva cena coi cinesi - Live Sicilia

Coronavirus e psicosi| Italia viva cena coi cinesi

Gli esponenti di Iv con Marco Mortillaro, della comunità Cinesi d'Oltremare

Gli esponenti siciliani del partito di Renzi  con la comunità che registra un crollo degli affari

L'INIZIATIVA
di
12 Commenti Condividi

PALERMO – Esponenti di Italia Viva a cena con la comunità cinese palermitana per sconfiggere la psicosi generata dal Coronavirus che a Palermo ha provocato crisi e la perdita di 50 posti di lavoro. I politici si sono dati appuntamento ieri sera al ristorante cinese Takum Con il senatore Davide Faraone c’erano, tra gli altri, Dario Chinnici, consigliere comunale di Palermo, uno dei coordinatori provinciali del partito di Matteo Renzi, il capogruppo di Italia Viva in consiglio comunale di Palermo Sandro Terrani, i consiglieri comunali, il presidente e il direttore della comunità cinesi d’Oltremare, Han GuanGrong e Marco Mortillaro.

“Bisogna essere lucidi contro la paura ingiustificata ed evitare qualsiasi forma di psicosi – ha detto Faraone – Siamo vicini alla comunità cinese, che in questi giorni sta affrontando una dura crisi commerciale”. Per Terrani “Palermo è una città inclusiva e accogliente, che dimostra ogni giorno di sapere stare accanto alle comunità che da decenni sono parte del tessuto economico. Il panico che si sta creando è ingiustificato”. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Vergognosi, prima il loro governo chiude le frontiere con la Cina, ci fanno stare in ansia per niente e poi credono con questa buffonata di essere umani

    Faraone abbracciali tutti, forte forte, anche da parte mia.

    Io continuo a frequentare i ristoranti cinesi contro ogni forma di razzismo leghista.

    ADESSO NON VOTERO’ PIU’ ITALIA VIVA……………….SEN FARAONE………

    La disinformazione continua! Non sono quelli che stanno quì destinatari di misure di profilassi, ma quelli che sono arrivati da qualche mese!

    Se non basta, cerca quelli appena arrivati clandestinamente e dai loro un gran bacio sulle labbra !

    esponente di Italia Viva… Sandro Terrani!!!!

    Cosa non si fa per scroccare una cena gratis …

    Ma come si può essere cosi ipocriti e beceri?

    Ma perché una legittima preoccupazione per la propria salute deve configurare razzismo? Magari è una preoccupazione eccessiva ma sempre quella è.
    I veri razzisti sono quelli che giudicano a priori senza averne i mezzi per farlo.

    Scommetto che, prima di questa cena, il tanto solidale Faraone e compagnia bella si saranno assicurati che gli esponenti della comunità cinese con cui sono venuti in contatto non avessero neppure un semplice raffreddore …
    Il panico non è dettato da razzismo, ma da istinto di sopravvivenza: i cinesi sono gente tranquilla, discreta e che lavora, non sono di certo tra quelli che arrivano qui per farsi mantenere a spese nostre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.