Covid, i rianimatori: l’80% dei pazienti nelle intensive per altre patologie - Live Sicilia

Covid, i rianimatori: l’80% dei pazienti nelle intensive per altre patologie

L'analisi della Siaarti, la società italiana di rianimazione guidata da Antonello Giarratano
CORONAVIRUS
di
1 Commenti Condividi

Otto ricoverati positivi al Covid su dieci sono in ospedale per altri motivi. E in 9 casi su 10 si tratta di soggetti vaccinati con almeno due dosi.

Nei giorni in cui fanno segnare significativi aumenti tutti gli indicatori dell’andamento della pandemia, dai contagi ai ricoveri, arriva un’analisi della situazione da parte della Società Italiana di Rianimazione (Siaarti) guidata da Antonello Giarratano.

La Siaarti spiega che la fotografia dell’emergenza negli ospedali è molto cambiata rispetto agli anni scorsi. Secondo le prime stime, infatti, l’80% dei ricoverati in terapia intensiva si trova in questi reparti per altre patologie come ictus, ipertensione polmonare, insufficienza cardiaca e allo stesso tempo risulta positiva al tampone. Questi casi riguardano in media soggetti over 75 e per circa il 90% sono vaccinati con almeno due dosi. 

Intanto, ieri il presidente del Consiglio Superiore di Sanità Franco Locatelli ha proposto in vista dell’inverno e di una possibile recrudescenza di casi la quarta dose di vaccino in autunno per tutti gli over 60.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Non facciamo confusione con dati vecchi, siamo in piena nuova ondata covid, quindi di ciò che procurerà si vedrà fra un paio di settimane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.