Crisanti nelle liste del Pd, Salvini: "Il tele-virologo candidato. Si capiscono tante cose" - Live Sicilia

Crisanti nelle liste del Pd, Salvini: “Il tele-virologo candidato. Si capiscono tante cose”

La replica del professore dell'Università di Padova non si è fatta attendere
POLITICA
di
2 Commenti Condividi

È scontro sulla candidatura del virologo Andrea Crisanti nelle fila del Pd. A confermare la notizia è stato lo stesso viralogo: “Sono onoratissimo di essere stato candidato dal Partito Democratico”.

Non si è fatta attendere la reazione del leader della Lega Matteo Salvini che ha twittato:“ Il tele-virologo Crisanti candidato col Pd. Credo che ora si capiscano tante cose”.

Ma Crisanti ha subito replicato: “Mi rivolgo agli elettori di Salvini: gli errori che ha fatto, le valutazioni, in politica estera, in sanità, in economia, sono la garanzia degli errori che potrà fare se avrà la possibilità di governare”. In poche parole ha indicato un ventaglio completo di settori in cui il leader leghista avrebbe dimostrato le proprie debolezze, poi ha rincarato la dose: “Bisogna combattere centimetro per centimetro questa destra: il Pd deve guardare alla società e dare risposte ai deboli e questo sarà il mio contributo. Bisogna spiegare che le tasse hanno un valore sociale, ad esempio”.

Infine lo studioso ha sottolineato il fatto che il suo nome è nella lista degli elettori esteri. “Ha un valore simbolico incredibile – ha detto -: ho avuto uno zio emigrato, e grazie ai soldi che mandava ogni mese a mia madre mi ha permesso di studiare. In più ho passato 30 anni all’estero per lavoro e non è un caso”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Il problema sarebbe semmai riuscire a trovare in Italia un infettivologo o virologo che non sia di sinistra. E fra tutti quelli di sinistra vi ricorderete certamente di Massimo Galli (ora in pensione) che usava ricordare spesso quando interrogato sull’argomento nelle sue partecipazioni in tv della sua militanza da studente nei gruppi extraparlamentari di sinistra anni sessanta – settanta……

    Anch’io ho parenti all’estero. Non solo uno zio tanti parenti eppure non mi candido. Mz poi questo dugnore non l’aveva contro speranza. Cosa che succedono solo nel pd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.