Cuffaro: "Non mi hanno invitato? Troveremo altra compagnia" - Live Sicilia

Cuffaro: “Non mi hanno invitato? Troveremo altra compagnia”

Maretta nel centrodestra.
PALERMO
di
21 Commenti Condividi

PALERMO – E’ scontro tra Cuffaro e gli alleati di centrodestra. L’ex presidente della Regione annuncia sui social di avere appreso da fonti giornalistiche di non essere stato invitato al vertice del centrodestra previsto per lunedì.

“Non andiamo dove non siamo invitati”

“Il nostro è un partito umile ed educato, non va dove non è invitato. Amiamo la riflessione, ma non abbiamo la vocazione alla clausura, troveremo altra compagnia con cui incontrarci”, scrive il leader della nuova Dc. “Preferisco che la DC stia in mezzo alla gente e di incontri con le persone piuttosto che farla partecipare ad incontri di combriccole di striminziti vertici”, ha commentato Cuffaro a Live Sicilia. All’origine del “caso”, secondo i bene informati, ci sarebbero i malumori degli ex compagni di strada dell’Udc e degli ex Mpa. E c’è da scommettere che la Dc non si ritroverà da sola.

Interviene Cantiere Popolare

La prima voce a levarsi è quella di Cantiere Popolare- Noi con l’Italia. “Con riferimento al vertice di centrodestra per discutere di programmi e alleanze e al presunto mancato invito alla Dc, ci auguriamo che si sia trattato di un equivoco. L’unico centrodestra nel quale possiamo riconoscerci non puo’ che essere inclusivo”, scrive in una nota il coordinatore regionale Massimo Dell’Utri.

I deputati della Lega

Non si lascia attendere nemmeno il commento della Lega. “Siamo stupiti dalle parole di quanti, prima ancora di dire cosa vogliono fare per Palermo e la Sicilia, cominciano a mettere paletti rispetto a coloro con cui vogliono farlo e al perimetro entro cui farlo. In questo senso leggiamo con stupore che qualcuno dei possibili alleati non sarebbe stato invitato, come la DC. Siamo certi si sia trattato di un disguido”, spiegano i deputati regionali della Lega Marianna Caronia, Carmelo Pullara, Luca Sammartino e Giovanni Cafeo con la deputata europea Annalisa Tardino e il capogruppo al Consiglio comunale di Palermo Igor Gelarda. “Diversamente, per parte nostra non possiamo che essere in disaccordo rispetto a tale scelta, perché, come ricordato da Matteo Salvini, il nostro punto di partenza di riferimento è il centrodestra insieme a tutti i partiti e movimenti che ai suoi principi si ispirano. Siamo certi che si porrà rimedio a questo che speriamo sia solo un disguido, confermando la scelta di un centrodestra inclusivo”, spiegano. “Inoltre, abbiamo già detto e scritto che prima di parlare di nomi e squadre dobbiamo parlare di fatti e programmi. Saranno questi a determinare le aggregazioni per le prossime elezioni e non appunto i tentativi di creare o innalzare steccati”, concludono i leghisti.

Fratelli d’Italia in campo

“Il mancato invito della DC di Totó Cuffaro al vertice del centrodestra sulle elezioni comunali di Palermo 2022, in programma lunedì, è un errore a cui va posto rimedio immediato.Il centrodestra in quanto tale deve contemplare tutte le forze politiche che in esso si rivedono e che tradizionalmente ne hanno fatto parte”, spiega Stefano Santoro, esponente di Fratelli d’Italia e candidato alle elezioni del Consiglio Comunale di Palermo. “Cuffaro ha sempre mostrato coerenza e lealtà politica nei confronti del centro destra, contribuendo a determinare in numerose e prestigiose competizioni il suo successo elettorale. Poi avanza un’ipotesi. “Non vorrei che dietro il mancato invito ci siano gli organizzatori del cosiddetto patto del pacchero, poi fallito miseramente, che coltivavano il fine di contrastare la destra, attraverso un’opera di disgregamento dello schieramento. Così come sono convinto che la destra è componente essenziale dello schieramento allo stesso modo ritengo siano fondamentali tutte le forze di centro che dimostrino fedeltà al centro destra tradizionale e ai suoi programmi alternativi a quello delle sinistre e del movimento 5 stelle”, dice.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

21 Commenti Condividi

Commenti

    mi chiedo tutti questi Leader di Partito che stanno scalpitando per candidarsi, di diversi “la coperta” cosa di buono dovremmo aspettarci da costoro? faccio presente che tutti i problemi della regione li hanno addossati ai precedenti governi, come se i precedenti governi erano governati da marziani, o meglio visto che i politici che stanno scalpitando dicheri che i precedenti governi ed attuale erano e sono governati da abitanti della LUNA, per gli amici “Lunatici”, io faro’ questo, io faro’ quello, cosa faranno invece… semplice si divideranno la torta, alla faccia nostra e a noi le solite promesse mai mantenute.

    I traditori della DC, hanno paura?

    Patetico personaggio. Non ha capito che ormai è ai margini essendo il principe degli impresentabili. Lo scansano tutti e lui ancora col cappello in mano. Qualcuno in famiglia lo aiuti.

    Scansano solamente chi non porta voti…

    incredibili ancora tra i piedi.non doveva restare in burundi?

    Colpa della pandemia. . . sta operando in D.A.D.
    Nel Burundi tutti hanno il computer.

    Immagino che compagnia troverete, con diritto di voto?

    Nella vita si puo’ sbagliare.. chi di solito non fa’ nulla non sbaglia…

    Sembra assetato di potere. Patetico

    e’ assetato di potere , il carcere gli ha dato sicuramente piu’ conoscenze x come dovra’ governare … speriamo che non venga eletto

    Non lui patetico, Voi patetici .Da quando è stato detroneggiato dalla presidenza, mi dite voi cl Sicilia che presidenti ha avuto.Guardate come siamo ridotti e ponderate. Ah, dimenticavo: non mi sento cuffariano ma guardo alla sytoria recente della sicilia.

    “combriccole di striminziti vertici” ? ? ?
    Ma ha dimenticato che proprio lui si era fatto una “combriccola” di fidi informatori ? ? ?

    Chissà cosa penseranno in Germania della classe politica Siciliana …
    Perdonaci Angela, se puoi …

    Sono convintissimo che, “risorgerà”.

    Meno male, la Sicilia non è la stessa senza di lui.

    ma è possibile che uno condannato per mafia si occupi di politica ed elezioni?

    Cuffaro ha fatto sempre parte del centrodestra, il centrodestra deve essere UNITO.

    Credo sia opportuno chiarire alcuni aspetti della vicenda Cuffaro, il sig. Cuffaro è stato Presidente della Regione in quota UDC, partito che lo ha sostenuto e dove ha spadroneggiato in Sicilia, mortificando migliaia di cittadini e circondandosi di persone a proprio uso e consumo (vedi Antinoro, Burgaretta, Cordaro, Romano, sua costola). Il sig. Cuffaro ha tradito l’UDC, i suoi elettori e i siciliani, aveva giurato “mai più in politica!” e, invece, rieccolo, traditore e bugiardo. Riesce a manipolare ancora persone che, nel tempo, ha favorito, compresi giornalisti che vivono nel mito di un uomo che dovrebbe,in realtà, stare lontano proprio dalla Politica. La sua condanna non sono i 4 anni che ha scontato, ma l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. L’ultima sua bugia? L’esercizio della sua professione in Burundi, dove pare sia andato a farsi fotografare per commuovere qualche fesso siciliano. Un consiglio, stia lontano dalla Politica, l’UDC non lo teme per il consenso che potrebbe riscuotere, ma per la spregiudicatezza e il tradimento che il partito ha da lui ricevuto.

    Solo poche parole:
    “ FAVOREGGIAMENTO AGGRAVATO ALLA MAFIA”
    E ancora si parla di questa persona???????

    Oggi è un cittadino libero.

    A causa del covid deve mantenere le distanze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *