Demenza e disturbi cognitivi, congresso Aip alle falde dell'Etna - Live Sicilia

Demenza e disturbi cognitivi, congresso Aip alle falde dell’Etna

Il 25 e 26 novembre nell'hotel Villa Itria di Viagrande
SALUTE
di
0 Commenti Condividi

Catania. La prevenzione delle demenze sarà l’argomento principale del congresso regionale dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria dal titolo ‘Demenza e disturbi cognitivi: il valore della prevezione’ in programma venerdì 25 e sabato 26 novembre nell’Hotel Villa Itria di Viagrande (Catania). Un congresso, presieduto dal dott. Mario Santagati e organizzato con la collaborazione del dott. Dario Cannavò, che si snoderà proprio intorno al macro tema della prevenzione, suddiviso in primaria, secondaria e terziaria.

“I fattori di rischio che, potenzialmente, sono non modificabili – affermano gli organizatori – rappresentano circa il 65% nell’insorgere della patologia. L’obiettivo è di poter agire, prima della comparsa dei sintomi, sul rimanente 35% della quota di rischio attraverso la prevenzione cosiddetta primaria. In questo senso un corretto stile di vita è passaggio imprescindibile. Un inquadramento diagnostico accurato e tempestivo, un immediato intervento terapeutico (non solo farmacologico) e follow-up regolari, invece, rientrano in quella che è definita prevenzione secondaria che ha l’obiettivo di rallentare il decorso della malattia”.

Ultima macro area del congresso, infine, sarà la prevenzione terziaria che agisce durante la gestione della patologia per migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da demenza. Una prevenzione questa che nei casi di Alzheimer e nelle altre forme di demenza si rivolge anche alle famiglie dei pazienti.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *