Differenziata e sconti, a Bolognetta la Tari è rimborsata - Live Sicilia

Differenziata e sconti, a Bolognetta la Tari è rimborsata

Il protocollo d'intesa tra Comune e Remunero, il primo modello di economia circolare multifunzionale
NEL PALERMITANO
di
0 Commenti Condividi

BOLOGNETTA (Palermo) – Il comune di Bolognetta è il primo Ente della provincia di Palermo ad aderire a Remunero, il protocollo d’intesa grazie al quale sarà garantito un “premio” agli utenti in regola con la tassa sui rifiuti.

La premialità per tutti gli utenti, sia famiglie sia imprese, è pari a quanto dovuto annualmente per la TARI. Basta rispettare tre parametri: essere in regola con il pagamento della Tari, aver conferito correttamente i rifiuti e non ricevere multe di carattere ambientale. In più, per le aziende è prevista una riduzione della base imponibile immediata fino a un massimo del 30%. Obiettivo finale è la restituzione del 100% della TARI ai cittadini e alle imprese del territorio. I cittadini di Bolognetta coinvolti nell’iniziativa sono 4.158 e le famiglie 1.556. Si tratta di un accordo della durata di 5 anni che non comporta oneri per le Amministrazioni comunali e prevede il pieno rispetto della privacy e dei dati personali.


Come funziona?
Per ogni utente che si registra sulla piattaforma di Remunero viene aperto un conto online e inviata una carta per i pagamenti. È prevista una commissione di transazione del 3,5% per sbloccare l’importo accreditato. Per i privati l’importo svincolato viene reso disponibile trimestralmente, così da verificare il comportamento virtuoso degli utenti e può essere utilizzato solo all’interno del territorio per pagare fino al 30% dell’acquisto effettuato, creando
così un sistema di economia circolare.

“L’ambizioso progetto di Remunero, che abbiamo deciso di mettere in atto per il Comune di Bolognetta – spiega il sindaco Gaetano Grassadonia – è sicuramente uno strumento che fa da volano per l’economia territoriale e per l’economia domestica delle famiglie ma fa anche da collante per favorire l’economia circolare. Abbiamo accettato di aderire al progetto perché abbiamo creduto nelle potenzialità della piattaforma Remunero che permetterà, per i prossimi anni, di ottenere risultati importanti sul recupero dell’evasione del tributo e un ulteriore monitoraggio puntuale sul corretto conferimento dei rifiuti, avendo come fine la sostenibilità ambientale e quindi conciliare la salvaguardia delle risorse ambientali con il benessere economico e la qualità sociale, attraverso un sistema di premialità riservato agli utenti virtuosi”, conclude il sindaco di Bolognetta.

Chi è Remunero?
Remunero è il primo modello di economia circolare multifunzionale, rivolto ai Comuni italiani ed europei, indirizzato all’armonizzazione e alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio, attraverso una serie di strumenti e servizi alla persona, alle aziende e alle amministrazioni comunali. In Italia, Remunero ha introdotto il suo primo progetto ambientale che, attraverso la premialità, restituisce la TARI ai contribuenti virtuosi. Remunero realizza progetti di sostenibilità ambientale attraverso l’utilizzo di una piattaforma software di pagamenti elettronici riservata ai cittadini e alle imprese dei Comuni che si adeguano alle normative indicate dall’Unione europea in materia di corretto
conferimento dei rifiuti, con la conseguente riduzione di CO2.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *