Dopo Manchester parola al campo: il Palermo aspetta ottobre - Live Sicilia

Dopo Manchester parola al campo: il Palermo aspetta ottobre

Nelle prime 6 giornate di Serie B, i rosanero hanno affrontato 4 squadre oggi nelle prime 5 posizioni in classifica
IL PUNTO
di
0 Commenti Condividi

Il Palermo è a Manchester, ospite del City Football Group all’Etihad Campus, per svolgere un ritiro di quattro giorni in occasione della sosta del campionato di Serie B. Dal 20 al 24 settembre, la squadra guidata dal tecnico Eugenio Corini sta effettuando diverse sedute di allenamento tra campo e palestra usufruendo della struttura dove quotidianamente si allena il City di Pep Guardiola. Un’occasione unica per la società di viale del Fante, che fino a pochi mesi fa lottava per la promozione in serie cadetta poi arrivata con la vittoria dei playoff di Serie C.

“Ringraziamo il City Group per questa splendida opportunità lavorativa. Abbiamo la possibilità di lavorare bene – ha dichiarato mister Corini in conferenza stampa nella giornata di ieri, mercoledì 21 settembre – in strutture bellissime con dei campi straordinari. Stiamo cercando di sfruttare al meglio questa grande opportunità, sia per lavorare con intensità e portare avanti il nostro percorso che per conoscerci meglio approfittando di questo tempo che passeremo insieme”.

PRIME SEI GIORNATE

L’allenatore dei rosanero cercherà di sfruttare al meglio questi giorni di ritiro, così da proseguire quel processo di consolidamento tanto ricercato per la sua squadra. Dopo le prime sei giornate di campionato, il Palermo ha racimolato sette punti in classifica. Due vittorie, un pareggio e tre sconfitte: è questo il bilancio del club del capoluogo siciliano prima dello stop in Serie B per la sosta delle nazionali.

In queste prime sei giornate, i rosanero hanno affrontato ben quattro squadre che in questo momento si trovano nelle prime cinque posizioni in classifica. La Reggina di Pippo Inzaghi comanda la graduatoria di Serie B a quota 15 punti; insegue il Brescia con le stesse lunghezze. A seguire ci sono Bari, Frosinone e Genoa, rispettivamente a quota 12, 12 e 11 punti in classifica. Sfide non facili, dunque, in questa prima fase della stagione. Il pareggio contro il Bari in trasferta e la vittoria casalinga contro il Genoa si contrappongono alle sconfitte per 3-0 contro i calabresi e per 1-0 con il Frosinone. Prestazioni e risultati ben diversi che hanno evidenziato alcune lacune nella compagine guidata dall’allenatore di Bagnolo Mella.

DOPO LA SOSTA

Se in questa prima parte di stagione il Palermo ha avuto dei risultati altalenanti, dopo la sosta del campionato il calendario potrebbe essere più benevolo con i rosanero. Nel mese di ottobre, infatti, stando alla classifica attuale, i match che dovrà affrontare la squadra rosanero potrebbero essere più abbordabili, sulla carta. Non partite facili, sia chiaro, ma avversari che in queste prime settimane di Serie B hanno alternato risultati convincenti a risultati meno positivi, proprio come il club rosanero. 

Al rientro dopo la sosta la prima sfida del Palermo sarà contro il Sudtirol allo stadio “Renzo Barbera”. Entrambe le compagini sono ferme a quota 7 punti in classifica. Nei weekend successivi Brunori&Co. affronteranno la Ternana, con 10 punti in graduatoria, e il Pisa, attuale fanalino di coda in Serie B. Chiudono il programma di ottobre Cittadella (8 lunghezze fino a questo momento) e Modena, penultima in classifica con 1 solo punto ottenuto. Il Palermo, dunque, dopo la sosta per le nazionali e con un ritiro all’Etihad Campus di Manchester alle spalle dovrà dare delle risposte sul campo, superando il poco tempo avuto a disposizione dall’allenatore dei rosanero dopo il suo arrivo nella panchina del Palermo. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *