Faraone: "Italia Viva coerente, avanti con il modello Draghi" - Live Sicilia

Faraone: “Italia Viva coerente, avanti con il modello Draghi”

Il candidato sindaco alla città di Palermo manda anche una stoccata a Carlo Calenda
AMMINISTRATIVE
di
6 Commenti Condividi

PALERMO – “Se c’è una forza politica che ha tenuto una coerenza in tutti questi mesi è Italia Viva. Noi abbiamo avanzato la mia candidatura a sindaco e l’abbiamo sottoposta alla città di Palermo e poi a tutte le forze politiche che vogliono costruire un percorso di unità sul ‘modello Draghi’: più la crisi internazionale si fa invasiva e più noi crediamo che quel modello sia assolutamente attuale“. A dichiararlo è Davide Faraone, candidato a sindaco della città di Palermo, al termine dell’assemblea regionale di Italia Viva.

“Noi continueremo a costruire rapporti con chi ci vorrà stare per definire una coalizione larga per potere amministrare Palermo senza veti e senza contrapposizioni”.

“Il modello di Calenda è alternativo al nostro, l’idea che si lancia una candidatura e si dica quello no, quell’altro no è proprio il modo peggiore per affrontare questa campagna elettorale perché noi abbiamo bisogno, dopo la pandemia e la guerra, di una classe dirigente unità che amministri questa città e questa Regione con un’ampia maggioranza sfruttando tutti gli strumenti messi a disposizione dal governo”.

“Noi siamo assolutamente coerenti sul percorso nazionale – ha replicato alla definizione data da Calenda a Iv – Abbiamo fatto nascere il ‘modello Draghi’ anche mettendo da parte alcune collocazioni politiche perché il periodo è delicato. Se siamo riusciti a farlo a livello nazionale lo possiamo fare anche a livello locale”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Tutti innamorati di Draghi, non oso pensare quali gesti inconsulti commetteranno tutti questi suoi spasimanti politici non appena non dovesse più essere premier……..

    Ma che modello Draghi.

    E’ basta: prima, mai con i 5 stelle. Il giorno dopo, allearsi subito con i 5 stelle. Mai con orlando, poi con ollando che dopo 5 giorni li ha buttati fuori. Oggi, avanti con il modello Draghi.
    Oggi, sarebbe ora di smetterla.

    Palermo è totalmente distrutta ché ha bisogno di un profondo rinnovamento. Non saranno i vecchi camaleonti della politica ha risollevare la città.

    Una città distrutta ha urgente bisogno di un profondo rinnovamento. Non ha bisogno dei vari camaleonti della politica che hanno affo

    Una città distrutta ha urgente bisogno di un profondo rinnovamento. Non ha bisogno dei vari camaleonti della politica che hanno affossato la città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *