Forza Italia, rivolta nella base: "Falcone sia candidato" - Live Sicilia

Forza Italia, rivolta nella base: “Falcone sia candidato”

Micciché cerca di fare il pompiere e fa leva sul "senso di responsabilità" di tutti.
POLITICHE
di
13 Commenti Condividi

PALERMO – “Come già avvenuto cinque anni fa, l’eventuale esclusione di candidature espresse dal partito di Catania e provincia metterebbe a forte rischio la tenuta elettorale di Forza Italia in una delle storiche roccaforti azzurre. Da sindaci, amministratori, dirigenti e militanti forzisti, vogliamo invece ribadire che, in politica come nella vita, il merito deve sempre stare al primo posto. In questo senso, dopo l’ottima prova di cinque anni di buongoverno alla Regione e alla guida provinciale del partito, la candidatura di Marco Falcone rappresenterebbe la migliore garanzia agli occhi dell’elettorato azzurro”. Lo scrivono in una nota i sindaci e gli amministratori locali di Forza Italia a Catania e provincia. 

“Sicilia orientale, nelle rilevazioni su notorieta’, fiducia e valore aggiunto elettorale che ricaverebbe Forza Italia. A Catania il partito era ridotto ai minimi termini, ma con Falcone alla guida si e’ aperta una virtuosa stagione di ricostruzione azzurra e radicamento territoriale che ha riportato Forza Italia tra la gente. Il partito, alle Politiche e alle Regionali, ha quindi l’occasione storica di premiare il territorio e assicurarsi entusiasmo e sostegno dalla base azzurra e dall’opinione pubblica. Confidiamo – concludono gli amministratori azzurri del Catanese – nella lungimiranza del presidente Berlusconi e nelle capacita’ del nostro coordinatore Micciche’, per assicurare a Forza Italia le migliori prospettive possibili”.

La nota e’ firmata dai sindaci Enzo Caragliano (Riposto), Marco Corsaro (Misterbianco), Franco Leonardi (Viagrande), Pippo Messina (Trecastagni), Angelo Pulvirenti (Nicolosi), Angelo Torrisi (Fiumefreddo di Sicilia). Dai consiglieri e gli assessori di Forza Italia a Catania Giovanni Petralia, Dario Grasso, Michele Cristaldi (Catania), e i 140 consiglieri, presidenti di consiglio e assessori azzurri nei Comuni della provincia etnea. 

Interviene Micciché

“Il partito di Forza Italia sta facendo enormi sacrifici dopo quel taglio di parlamentari su cui in tanti avrebbero fatto bene a riflettere prima. E’ ovvio che quasi ovunque si sta creando una sofferenza della base, ma il compito dei rappresentanti locali e’ quello di far capire il disagio che stiamo affrontando tutti, anziche’ enfatizzare le pur legittime esigenze locali che sono le stesse in tutto il Paese. Sara’ una battaglia importante, quella per vincere le politiche e qui da noi anche le regionali, per questo chiedo a tutti senso di responsabilita’ e’ di appartenenza ideale alla nostra bandiera”. Lo scrive in una nota il coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Micciche’. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    I “quadri” dirigenti di Forza Italia, pare si siano bevuti il cervello!

    Era un Nello’s boy, quindi forza italia DEVE farlo riflettere. 5 anni di pausa lo aiuterebbero.

    Rimanesse a piedi questo “Taglianastri a tuti i costi”! Si faccia candidare come stalleiere di Ambelia e si porti come supporto il suo fedele Dirigente Generale!!!

    Micciche taglia la gente che ha autonomia elettorale e intellettuale per piazzare i suoi segretari, che vergogna

    GODO!
    Falcone, fatti un esame di coscienza e pensa a quanta gente hai promesso certo e gabbato sicuro.

    Uno dei pochi validi in questo centro destra alla deriva. Ha ragione Del Luca, “Sicilia pisciatoio di Roma”.

    Piuttosto che fare fuori l ottimo Falcone perché Stiamo non caccia Micicche’, causa di tutti i guasti e guai in Sicilia.

    Falcone uno dei pochi politici validi in forza Italia. Gerardino che dici?

    Falcone al massimo può fare l’ispettore dei lavori eseguiti, non Assessore , Miccichè ha fatto bene

    Hanno accettato di farsi comandare da Miccichè? Ora si beccano questo! I segretari candidati e gli assessori fatti fuori! Schifo

    @Enzuccio
    Falcone non ha seguito le indicazioni del segretario….ha visto in Nullo quello che Miccichè non vedeva.
    Non parlerei di statisti di rango, tutti sostituibili.
    Sperando in un futuro migliore, nomi nuovi.

    Senza Falcone forza Italia non esisterebbe a Catania. Marco torna alle origini vieni in fratelli d Italia. La tua casa naturale.

    Mi auguro che Forza Italia non commetta l’errore di lasciar fuori un rappresentante come Falcone , lui rappresenta una grossissima fetta dell’elettorato di forza Italia nella Sicilia Orientale !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *