Forza Nuova: rabbia e indifferenza| "Non è nel nostro stile reagire" - Live Sicilia

Forza Nuova: rabbia e indifferenza| “Non è nel nostro stile reagire”

Il segretario regionale Giuseppe Provenzale: "Denunciamo questo clima da tempo, ma andiamo avanti".

3 Commenti Condividi

PALERMO – I militanti di Forza Nuova riprendono subito la propria attività, puntando all’appuntamento elettorale del quattro marzo. Dopo la violenza contro Massimiliano Ursino, aggredito ieri pomeriggio nel centro cittadino da un gruppo di persone incappucciate, il segretario regionale di FN Giuseppe Provenzale annuncia che le attività politiche della sede palermitana ricominceranno già da questo pomeriggio, in vista della visita di sabato del segretario nazionale Roberto Fiore. “In questi casi prevale la rabbia – dice Provenzale parlando dell’umore tra i militanti – perché le modalità in cui è avvenuta l’aggressione ci lasciano veramente sconcertati, ma questo non ci intimorisce”.

La serranda della sede di Forza Nuova a Palermo questa mattina era abbassata, con nessun segno di attività né militanti nelle vicinanze. Ma, assicurano nel quartiere, non è un fatto inusuale: di solito i forzanovisti tengono aperta la sede solo quando c’è qualche riunione. “La mattina è difficile trovare qualcuno – dice Provenzale – dato che per fortuna lavoriamo quasi tutti. Non è per i fatti di ieri che eravamo chiusi”.

Provenzale sottolinea che l’attività va avanti regolarmente: “Adesso continueremo quello che stavamo già facendo, siamo in vista dell’arrivo di Roberto Fiore a Palermo e siamo in campagna elettorale, dunque non ci possono essere stop né divieti di manifestare”.

Provenzale denuncia il clima di intimidazione nei confronti dei militanti del suo partito e di altre formazioni contigue: “L’episodio di ieri è quello di cui tutti parlano e si sono accorti in questo momento, ma noi denunciamo questo stato di cose da tempo. Guardiamo all’episodio del febbraio scorso, quando fu incendiato proprio il negozio da tatuatore di Massimiliano Ursino. In un anno tra l’altro non abbiamo mai avuto notizie di progressi nelle indagini. C’è uno stato di cose che a Palermo è abbastanza evidente – prosegue Provenzale – e che in questo momento si lega a episodi nazionali, da Bologna a Piacenza e Napoli, sia contro di noi che contro movimenti vicini”.

Un clima a cui i militanti di Forza Nuova non hanno intenzione di reagire: “In questi casi prevale la rabbia, come spiegavo – dice ancora Provenzale -. Abbiamo un profilo che è quello del nostro movimento, e andiamo avanti perché abbiamo il nostro progetto di rinnovamento nazionale. Anche il fatto di essere oggi all’attenzione dei media ci lascia abbastanza indifferenti. Il fatto di ieri ci dimostra che abbiamo ragione.”. Per questo, Provenzale smentisce anche qualsiasi idea di risposta aggressiva ai fatti di ieri sera: “Da parte nostra non c’è intenzione di fare nulla, nel senso di una reazione violenta, perché non è questo il nostro stile. Noi non abbiamo mai fatto nulla di questo tipo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    infatti, ursino è stato condannato per aver pestato a sangue due immigrati ma li aveva anche rapinati. lo stile è diverso.

    Sia fatta giustizia in tribunale.

    I responsabili siano presi e messi in carcere, dietro le sbarre avranno tempo per riflettere sulle loro azioni. Così capiranno quanto sono stati stupidi a rinunciare alla loro libertà per commettere una violenza una soverchieria che avrà un risultato opposto al loro volere…
    Questi gesti degli r
    Antifa sono stomachevoli

    Ah, ora hanno anche uno stile?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.