Il Caffè Trinca Palermo annuncia ufficialmente il ritiro dalla Serie B1 - Live Sicilia

Il Caffè Trinca Palermo annuncia ufficialmente il ritiro dalla Serie B1

Decisione inevitabile per il Presidente Gaetano Alioto alla luce del mancato appoggio di alcuni partner commerciali, colpiti dalla recente crisi.
0 Commenti Condividi

PALERMO – A pochi giorni dall’inizio del Campionato di Serie B1, il Caffè Trinca ha annunciato ufficialmente il ritiro dalla terza serie nazionale della squadra palermitana.

Decisione inevitabile per il Presidente Gaetano Alioto alla luce del mancato appoggio di alcuni partner commerciali, colpiti dalla recente crisi. Nelle sue parole tutto il rammarico per questa scelta difficile: “la crisi, legata ai recenti pesanti rincari, ha fatto sì che alcune aziende, che fino alla scorsa stagione ci avevano sostenuto e che anche quest’anno avrebbero voluto farlo, si siano dovute tirare indietro. È prevalso in loro, giustamente, un’esigenza di sopravvivenza che non lascia spazio a rapporti di sponsorizzazione e a nessuna forma di collaborazione.

“Non sarebbe stato giusto partire col campionato – continua Alioto – e non riuscire a onorare gli impegni presi, per cui ho preferito interrompere qui il cammino che avevamo intrapreso con successo da qualche anno e che con dispiacere, è giusto ammettere, non poteva più essere portato avanti. Ringrazio lo staff e le atlete, che hanno continuato ad allenarsi con professionalità ed entusiasmo nonostante tutte le difficoltà, legate in particolare alla mancanza della nostra struttura in fase di ristrutturazione, dopo i danni causati dal forte vento del marzo scorso. Ringrazio Tommaso Pirrotta, che è spesso andato al di là del ruolo di allenatore nella gestione della squadra e che ci ha voluto credere fino alla fine lavorando con impegno e sacrificio”.

Un ritiro forzato che pesa tanto sullo stesso coach Pirrotta, che ha dichiarato: “c’è molta amarezza perché avevamo costruito un gruppo giovane e promettente, che potenzialmente avrebbe potuto ben figurare in questo campionato. Ringrazio una per una le ragazze e auguro loro le soddisfazioni che meritano, ne ho grande stima sia da un punto di vista pallavolistico che umano. Da allenatore sono abituato a lottare e non mollare, ma di fronte a una crisi di tale portata, non posso che alzare le braccia e prendere atto che la condizione economica non ci permette di continuare come vorremmo”.

Purtroppo, non si tratta dell’unico esempio di società sportiva messa in ginocchio dalle difficoltà economiche e logistiche, legate a una crisi generale che rende impossibile per sempre più aziende investire negli sport, specie in quelli considerati minori. Il Caffè Trinca Palermo chiude così il proprio ciclo, con ancora negli occhi la cavalcata vincente della scorsa stagione che aveva regalato alla formazione rosanero di Alioto una storica promozione alla Serie B1.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *