Agrigento, chiesto il processo per gli abusi di un fiosioterapista

Il fisioterapista e l’accusa di abusi sessuali, chiesto il processo

Dopo la denuncia di una delle pazienti
AGRIGENTO
di
0 Commenti Condividi

AGRIGENTO – Il sostituto procuratore di Agrigento, Paola, Vetro, ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di A.G., 62 anni, fisioterapista di Raffadali, accusato di aver abusato sessualmente di tre sue pazienti. L’uomo era stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Agrigento nel febbraio dello scorso anno.

Le indagini

La vicenda nasce dalla denuncia di una delle pazienti che aveva raccontato alla madre di non volersi più recare nel centro convenzionato dove il fisioterapista svolgeva la sua professione. I militari, coordinati dalla Procura, piazzarono così diverse telecamere nello studio e il 2 febbraio scorso fecero irruzione allontanando l’operatore sanitario da una delle pazienti. Le donne confermarono le accuse durante l’incidente probatorio disposto dagli inquirenti mentre l’uomo finì agli arresti domiciliari.

Udienza il 30 novembre

Adesso la Procura di Agrigento chiede il rinvio a giudizio. A decidere sarà il gup del tribunale Micaela Raimondo che intanto ha rinviato l’udienza al prossimo 30 novembre per sciogliere la riserva sulla citazione in giudizio, in qualità di responsabile civile, del centro convenzionato in cui lavorava l’uomo. L’imputato è difeso dall’avvocato Giuseppe Scozzari mentre le tre pazienti si sono costituite parte civile rappresentate dagli avvocati Francesco Scopelliti, Giacomo Cortese e Maricetta Pintacuda.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *