Il governo vara i nuovi incentivi auto: due miliardi fino al 2024 - Live Sicilia

Il governo vara i nuovi incentivi auto: due miliardi fino al 2024

Il decreto firmato dal premier Mario Draghi: ecco cosa prevede e chi può accedere al contributo statale
AUTOMOTIVE
di
1 Commenti Condividi

ROMA – Il governo vara il decreto con i nuovi incentivi auto. Si tratta di una misura economica molto attesa per il settore dell’automotive che stenta negli ultimi mesi e che allo stesso tempo svecchierà il parco auto italiano incentivando la transizione verso i veicoli elettrici, ibridi o a bassa emissione. Il decreto, firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi, entrerà in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Una misura strutturale che, su proposta del ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, stanzia 650 milioni l’anno per il 2022, il 2023 e il 2024. In tutto quasi 2 miliardi. Soldi che fanno parte del Fondo Automotive che ha una dotazione finanziaria complessiva di 8,7 miliardi fino al 2030 per dare un sostegno alla filiera nella transizione verso l’elettrico.

Per l’acquisto di auto elettriche, con prezzo fino a 35 mila euro più Iva, si potrà chiedere un contributo di 3.000 euro, a cui potranno aggiungersi altri 2.000 euro se viene rottamata un’auto di classe inferiore a Euro 5. Per l’acquisto di veicoli ibridi plug-in, con prezzo fino a 45 mila euro più Iva, il contributo si attesta a 2.000 euro a cui potranno aggiungersi altri 2.000 euro rottamando un’auto inferiore a Euro 5. Infine, per le auto endotermiche a basse emissioni, con un prezzo fino a 35 mila euro più Iva, il contributo potrà essere di 2.000 euro ma solo con rottamazione di un’auto inferiore ad Euro 5.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Scusate ma se per acquistare un auto ad esempio di 35.000 euro ci sarà un incentivo di appena 3.000 euro se l’acquirente non ha in saccoccia i restanti 32.000 euro potrà mai acquistarla? In poche parole se uno vuole comprarsi l’auto i soldi li deve già avere e non sarà la miseria elargita da Super Mario il Migliore a convincerlo o meno ad entrare in concessionaria……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.