Inferno di fuoco a Stromboli: residenti in fuga dalle case - Live Sicilia

Inferno di fuoco a Stromboli: “Disastro ecologico senza precedenti” VIDEO

Residenti e turisti in fuga. Fiamme forse partite dal set di una fiction: proseguono le indagini
EOLIE
di
0 Commenti Condividi

Dopo la nottata di paura, disperazione, lacrime per il disastro ambientale, per l’isola di Stromboli, nelle Eolie, trasformata in inferno con danni incalcolabili, l’ultimo focolaio è stato domato, grazie anche alla solidarietà della gente dell’isola che per tutta la notte si è adoperata in tutti i modi per salvare il salvabile e per evitare che il disastro assumesse proporzioni ancora più tragiche. Da Lipari nel cuore della notte era partito il traghetto della Siremar. Ha trasportato tre vigili del fuoco, tre automezzi dei Vigili del fuoco, e il presidente dell’associazione radioamatori eoliani Pino Orto.

L’intervento di carabinieri e vigili del fuoco

Su Stromboli erano già impegnati i carabinieri che hanno fatto mettere in sicurezza abitanti, turisti dalle loro case a rischio, così come anche nel ristorante dell’Osservatorio che è stato salvato grazie all’impegno soprattutto dei più giovani. In azione sei volontari dell’Are, oltre quelli dei VIS. La nave è poi ripartita per Lipari e ha proseguito il collegamento di linea con Milazzo.

Altro canadair in arrivo per la bonifica

Da ieri a Stromboli gira la voce che l’incendio sarebbe partito da un piccolo fuoco acceso dalla troupe che sta girando una fiction sulla protezione civile. Da lì le fiamme si sarebbero propagate a causa dello scirocco. Si tratta però di voci, alimentate dai social, su cui i carabinieri stanno indagando.

Disastro ecologico alle Eolie

Un canadair dall’alba è all’opera per bonificare l’isola di Stromboli. Che dopo quasi 24 ore di incendio, è diventata ancora più nera. Da San Vincenzo a Piscità,. da Ficogrande a Scari è stata soprattutto una notte di paura. Con i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno invitato gli isolani e i villeggianti ad abbandonare le loro case. Diverse ville e il ristorante “L’Osservatorio” sono stati evacuati. All’ora di cena vi erano una trentina di turisti che si sono dovuti mettere in salvo. Rosa Oliva, presidente della Proloco, racconta che i suoi 3 nipoti nella notte sono dovuti fuggire da casa perchè stava per essere assalita dal fuoco. Non si è invece potuta salvare la postazione del Coa (Centro operativo avanzato) letteralmente bruciata. Il sindaco marco Giorgianni oggi terrà una riunione per iniziare a verificare le azioni da intraprendere dopo il disastro ecologico che alle Eolie non ha precedenti. (Video, Credits – Alessandro Ando Wegner)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.