Incendio sull'A29: case evacuate e chilometri di code - Live Sicilia

Incendio sull’A29: case evacuate e chilometri di code

Decine di roghi in tutto il palermitano
TRA CARINI E CAPACI
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Sono cinque i chilometri di coda lungo la A29 Palermo Mazara del Vallo nei pressi dello svincolo di Carini, dove sono divampati due grossi incendi. Le fiamma minacciano l’autostrada, tanto che è stata chiusa per precauzione la carreggiata in direzione di Palermo, e la zona del vicino torrente Ciachea, ma si stanno estendendo fino a Capaci.

Stanno intervenendo i vigili del fuoco e gli operai dell’Anas per consentire le operazioni di ripristino della normale transitabilità appena possibile.

Una situazione preoccupante tanto da indurre il sindaco di Capaci Pietro Puccio a lanciare l’allarme su Facebook invitando i residenti della zona di villaggio Leone e via Lipari ad evacuare per precauzione le case.

Un terzo incendio sta divorando un capannone nella zona industriale lungo la strada statale 113. Anche in questo caso stanno intervenendo le squadre dei vigili del fuoco. A Santa Cristina Gela e Piana degli Albanesi un altro vasto rogo nel monte Leandro, dove è previsto l’intervento dei Canadair, e a Giardinello.

AGGIORNAMENTO 18.35 – È stata riaperta l’autostrada Palermo-Mazara del Vallo dopo l’incendio divampato lungo la sede stradale che ha bloccato il traffico per diverse ore, con code di auto che hanno raggiunto i cinque chilometri. Il rogo ha minacciato anche alcune abitazioni tra Carini e Capaci. Un altro incendio in queste ore è scoppiato tra Ficuzza e Godrano, a piano Guddemi. Sono impegnate diverse squadre di vigili del fuoco, della forestale e anche mezzi aerei.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *