La Banca centrale russa: sanzioni avranno impatto sull'economia ma Putin minimizza - Live Sicilia

La Banca centrale russa: sanzioni avranno impatto sull’economia ma Putin minimizza

Per lo zar "la situazione si sta stabilizzando"
RUSSIA
di
1 Commenti Condividi

ROMA – La Russia deve affrontare “nel secondo trimestre e nell’inizio del terzo”, “cambiamenti strutturali della sua economia” a seguito delle sanzioni cambiando il suo “modello di business”. Lo ha affermato, riportano Bloomberg e Tass, la governatrice della Banca centrale Elvira Nabiullina intervenendo alla Duma.

Le sanzioni imposte “hanno colpito in un primo momento il mercato finanziario anche se ora avranno un impatto più forte sull’economia” russa e “il periodo in cui l’economia possa vivere sulle scorte è limitato”.

La banca centrale apre a un nuovo taglio dei tassi di interesse e rinvia al 2024 il target di inflazione al 2024, a causa degli aumenti di prezzi.

Putin invece minimizza l’allarme economia. La situazione in Russia “si sta stabilizzando” – dice – così come l’inflazione, con il rublo che torna ai livelli di prima dell’inizio della guerra in Ucraina.

Il leader del Cremlino ha raccomandato di “accelerare” il passaggio dal dollaro “al rublo e ad altre monete nazionali” nelle transazioni internazionali, ribadendo che il “blitzkrieg economico” lanciato dall’Occidente contro la Russia attraverso le sanzioni “è fallito”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    L’economia russa ha grandi mercati di sbocco come Cina, India e tanti paesi africani. Le sanzioni UE sono paragonabili ad un lieve solletico e proprio come un solletico fanno proprio ridere…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.