La confisca e l'intervento dell'avvocato difensore: "Troppe accuse infondate"

La confisca e l’intervento dell’avvocato difensore: “Troppe accuse infondate”

La precisazione nel merito dell'operazione condotta dalla Finanza nei confronti di Sergio Leonardi.
LA NOTA
di
0 Commenti Condividi

CATANIA. In merito alla confisca dei beni avvenuta questa mattina da parte della Guardia di Finanza nei confronti dell’imprenditore Sergio Leonardi, e sulla nota inviata anche a questa redazione dagli inquirenti, il legale difensore di Leonardi, tiene a specificare quanto segue (in pieno diritto/dovere di informazione):

“La sottoscritta, avv. Barbara Ronsivalle, in nome e per conto del proprio assistito, sig. Leonardi Sergio, con la presente Vi invita a rettificare il contenuto dell’articolo nella parte in cui affermate  che il sig. Leonardi sarebbe stato oggetto di misura cautelare per associazione mafiosa ed estorsione.

A tal fine Vi rappresento che il mio assistito, fermo restando il procedimento penale per reati di natura fiscale, MAI è stato imputato e nemmeno indagato per associazione mafiosa ed estorsione.
Per cui, imprecisa è l’affermazione riportata nell’articolo relativa alle cause che hanno determinato il sequestro dei beni.

Ed invero, corre l’obbligo di sottolineare che la notizia è infondata nella parte in cui la stessa riferisce di commissione di reati gravissimi e, comunque lesivi dell’immagine del mio assistito nei confronti del quale, ad oggi, non risulta alcuna condanna definitiva.
Si chiede,  pertanto, di voler pubblicare la presente rettifica”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *