La denuncia di Cannavò: "Al 'Ferraris' pericolo e degrado" VIDEO

La denuncia di Cannavò: “Al ‘Ferraris’ pericolo e degrado” VIDEO

Nota stampa del candidato sindaco.
ACIREALE
di
0 Commenti Condividi

ACIREALE. Controsoffitti pericolanti, servizi igienici precari e condizioni generali di degrado. A denunciare lo stato in cui versa l’Istituto Tecnico Industriale Statale ‘Galileo Ferraris’ è il candidato sindaco di Acireale, Gianluca Cannavò, che si dice preoccupato per gli alunni che tutti i giorni frequentano la scuola.  

“E’ noto che la competenza non è del Comune ma dell’Area metropolitana – spiega Cannavò –. Questo però non può essere un alibi per l’amministrazione comunale. I nostri figli frequentano la scuola e il sindaco ha il dovere di chiedere con forza che l’ente proprietario intervenga per mettere in sicurezza l’istituto e per porre fine al degrado. Dalle immagini è evidente che il controsoffitto rischia di crollare da un momento all’altro e di ferire qualcuno. L’amministrazione comunale intervenga prima che sia tardi e che qualcuno degli alunni si faccia male. Sapere che i nostri ragazzi sono costretti a frequentare luoghi ridotti in questo stato è mortificante”. 

Gianluca Cannavò si spinge oltre e allarga lo sguardo agli altri edifici scolastici. “Purtroppo, il Ferraris non è l’unica scuola ad essere ridotta in questo stato – prosegue il candidato sindaco acese – Tanti altri istituti, mi dicono, si trovano in condizioni simili. Igiene e decoro sono fondamentali, oltre naturalmente alla sicurezza, che è prioritaria. La mia passione politica viene da lontano, dalle lotte svolte come rappresentante d’istituto per ottenere condizioni migliori. E anche negli anni successivi di politica attiva mi sono sempre battuto per le scuole del territorio. Mi auguro che l’amministrazione comunale – conclude Gianluca Cannavò – si mobiliti per consentire ai nostri figli di frequentare ambienti più salubri”.  


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *