La Russa: "Con Miccichè ora serve un chiarimento politico" - Live Sicilia

La Russa: “Con Miccichè ora serve un chiarimento politico”

"Bene la smentita, ma può risolvere solo il problema dei rapporti personali"
LO SCONTRO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – “Accolgo di buon grado la completa smentita di Gianfranco Micciché, che mi ha telefonato per scusarsi di dichiarazioni che il quotidiano La Stampa gli attribuisce, in cui come disperata arma finale, attacca Musumeci, me e addirittura Giorgia Meloni con la vetusta accusa di fascismo tanto cara alla estrema sinistra orfana del comunismo“. A dichiararlo è Ignazio La Russa riferendosi all’intervista rilasciata da Gianfranco Micciché.

“Sono certo sia stato travisato”

“Sono certo che Gianfranco è stato travisato, infatti nessun esponente politico cosciente e non disturbato potrebbe sottoscrivere quel testo contrario ad ogni logica umana e politica. Ho detto a Micciché – aggiunge La Russa – che ringrazio per la telefonata, che se la smentita può risolvere il problema dei rapporti personali, l’articolo impone però un pronto chiarimento politico, reso necessario anche dall’improvvido coinvolgimento nell’articolo di Silvio Berlusconi, descritto arbitrariamente come consapevole e coinvolto in una strategia che non gli appartiene utile a danneggiare gli alleati. Al contrario, Berlusconi a cui pure mi appello perché si distingua da affermazioni così gravi da minare irreparabilmente il centrodestra da lui fondato e consenta di ricompattare in Sicilia una coalizione che gli avversari vorrebbero scardinare proprio perché destinata a vincere con Lagalla a Palermo e con Musumeci in Regione. Non è più possibile rimanere in posizioni equivoche che servono solo a danneggiare il centrodestra”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Qualche volta la verità viene a galla… diciamolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.