La serata in città, l'alcol in auto| Le ultime ore prima della tragedia - Live Sicilia

La serata in città, l’alcol in auto| Le ultime ore prima della tragedia

La foto scattata all'interno della Bmw e pubblicata sui social

Su Instagram le "storie" che raccontano le ore tra i locali prima del terribile schianto a Belmonte.

PROVINCIA DI PALERMO
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – La serata trascorsa tra i locali del centro città, le risate, il brindisi e poi il ritorno a casa, ma con una bottiglia di spumante e i bicchieri in auto. E’ stata immortalata sui social la notte prima della tragedia. Dagli account Instagram dei ragazzi coinvolti nel terribile schianto di Belmonte Mezzagno emergono elementi preoccupanti, specie se collegati all’arresto già scattato nei confronti del conducente della Bmw e all’ipotesi dell’alta velocità, che avrebbe contribuito alla perdita del controllo del mezzo.

La macchina, dopo il violento impatto contro gli alberi sulla provinciale 38, è stata divorata dalle fiamme, non lasciando scampo a due dei passeggeri, i giovanissimi Kevin La Ciura e Giorgio Casella, che insieme agli amici stavano tornando a casa, a Belmonte Mezzagno. Nelle “stories” di Instagram è indicato l’orario: la foto della bottiglia e dei bicchieri nell’abitacolo è delle 2.04.

Ma il bilancio poteva essere ancora più pesante: ricoverato con la prognosi riservata c’è anche il fratello di Kevin, Salvatore che ha 21 anni. Rosario Musso, che si trovava alla guida, è risultato positivo all’alcol e al droga test: è accusato di omicidio stradale. Una tragedia che ha gettato nello sconforto e nel dolore l’intero paese.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Mi spiace tantissimo per la scomparso dei due giovani di Belmonte, però è inammissibile che due minorenni tornino a casa alle 4 del mattino ubriachi è per giunta drogati di cannabis. I familiari hanno anche le loro responsabilità di disciplina , cmq condoglianze hai genitori.

    E con tra le mani una BMW 2000 di cilindrata, a 20 anni… i ragazzini sono le vittime, non è a loro che si può chiedere la maturità di capire i rischi che corrono, ma i genitori che dovrebbero educarli e vegliare sui loro comportamenti sono responsabili di queste tragedie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.