Lagalla striglia la Rap: evitare alla città l'umiliante visione di rifiuti - Live Sicilia

Lagalla striglia la Rap: evitare alla città l’umiliante visione di rifiuti

Il sindaco, la vice Carolina Varchi e l'assessore all'Igiene Andrea Mineo hanno incontrato i vertici della partecipata
PALERMO
di
5 Commenti Condividi

PALERMO – “Chiediamo all’azienda di mettere in campo un’adeguata pianificazione dei propri interventi anche in caso di ostativi fatti tecnici o organizzativi, come quelli che si sono registrati negli ultimi giorni, affinché la città non sia costretta a subire l’umiliante visione di rifiuti abbandonati e dilagante sporcizia”.

Lo dice il sindaco di Palermo Roberto Lagalla che, in attesa dell’approvazione del piano industriale e delle previste misure di reclutamento di nuovo personale e di nuovi mezzi, con la vicesindaco Carolina Varchi e l’assessore all’Igiene ambientale Andrea Mineo, ha incontrato i vertici dell’azienda rifiuti.

“Torno inoltre a fare appello ai cittadini – continua il sindaco – per un corretto conferimento degli ingombranti nei Centri comunali di raccolta e degli altri tipi di rifiuti in modo rispettoso e negli orari stabiliti. La RAP è chiamata dal sindaco a fornire un proprio piano emergenziale entro e non oltre lunedì prossimo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Lagalla mi sembra come dire… U pupu cu l’uova….

    Nei paesi normali,chi non produce va via. Se la RAP non riesce a lavorare per come deve,il capo deve saltare!!!

    Ah beh, ora che Lagalla li ha strigliati, alla RAP inizieranno a lavorare come si deve.
    Sicuramente…

    Ah ecco, ora tutto risolto!

    R I M P I A N G E R E M O O R L A N D O !

    prova con la frusta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *