L'appello delle Agende rosse: | "Stringiamoci attorno ai pm" - Live Sicilia

L’appello delle Agende rosse: | “Stringiamoci attorno ai pm”

Appuntamento a piazza Croci per l'iniziativa organizzata insieme con Scorta civica.

Palermo, sabato per i magistrati minacciati
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – “Lo spettro delle stragi che insanguinarono le strade di Palermo tra gli anni ’80 e ’90 sembra non essere più soltanto un ricordo lontano ma un pericolo attuale e reale che ci richiama tutti alle nostre responsabilità. La nostra città e l’Italia intera non possono restare a guardare e chiediamo ancora una volta a tutti i liberi cittadini, le associazioni e i movimenti, di stringersi intorno ai pm che indagano su quella scellerata Trattativa Stato-mafia che costò la vita al giudice Paolo Borsellino e agli agenti della scorta”. E’ l’appello del movimento delle Agende rosse.

Il movimento ha organizzato manifestazioni in tutta Italia “per incoraggiare i magistrati di Palermo a proseguire serenamente il loro lavoro e per chiedere con forza al ministro dell’Interno Angelino Alfano quali ulteriori misure intenda adottare per garantire la loro sicurezza, oltre a dare seguito alla mai realizzata promessa di dotare la scorta del pm Di Matteo del dispositivo Bomb-Jammer”.

Le Agende rosse di Palermo danno appuntamento per sabato alle ore 9.30 a piazza Croci: da lì un corteo attraverserà la città per giungere al palazzo di giustizia. La manifestazione di Palermo, che vedrà anche la partecipazione delle Agende rosse di Trapani, è organizzata in collaborazione con Scorta Civica, il coordinamento di liberi cittadini e associazioni nato su iniziativa di Salvatore Borsellino.

“Chiediamo a tutte le coscienze civili e democratiche di non lasciare soli questi coraggiosi magistrati e di partecipare alla manifestazione di sabato  – si legge nell’eppello del movimento – mettendo da parte bandiere e appartenenze politiche, così come chiediamo ad eventuali esponenti delle istituzioni che intendono parteciparvi di farlo possibilmente in forma di privati cittadini. Oggi più che mai che mai c’è bisogno di tutti, anche di te”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    CERCHIAMO TUTTI DI PARTECIPARE, IL PERICOLO DI UN ATTENTATO AL DOTT.DI MATTEO E’ REALE!

    Cara Redazione di Livesicilia,
    Alla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo,

    I sentori, le palpitazioni, le sensazioni che si riconoscono a pelle, lì a Palermo tra la gente, all’interno della stessa Direzione Distrettuale Antimafia, sono gli stessi per cui il tritolo che scosse nel 1992 – a distanza di soli 57 giorni – l’autostrada di Capaci e la Via D’Amelio sono evidentissimi. E come si evince dalla mobilitazione popolare estremamente serie. Segno evidente che Cosa nostra è pronta a colpire l’uomo simbolo della Trattativa Stato – mafia: il Sostituto procuratore della DDA, Dottor. Antonino Di Matteo.
    A tal proposito colgo l’occasione per dimostrare tutta la mia vicinanza alla Procura della Repubblica di Palermo, ai Suoi Magistrati, in attesa che il Csm si attivi al più presto per la nomina del nuovo Procuratore Capo di Palermo.
    E prima che tutto possa essere stravolto, già dalla concitata situazione palermitana.
    Grazie!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.