Lione, bambina di origini italiane avvelenata dalla maestra - Live Sicilia

Lione, bambina di origini italiane avvelenata dalla maestra

L'omicidio nella città francese
IL CASO
di
0 Commenti Condividi

ROMA – Una bambina di 11 mesi di origini italiane è stata avvelenata ed è morta mercoledì scorso in un asilo di Lione. A ucciderla sarebbe stata la maestra, che è stata arrestata. Il padre della piccola, ingegnere 37enne bergamasco, vive da anni a Lione con la moglie francese.

L’ausiliaria puericultrice, spiegano gli inquirenti, stanca del suo pianto l’avrebbe cosparsa di liquido per sgorgare i lavandini e poi glielo avrebbe fatto ingerire.

Dopo aver parlato in un primo momento di assunzione accidentale, la donna ha confessato ed è stata arrestata per omicidio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.