"Locale sporco e abusivo"| Chiusa una bettola, scia di multe - Live Sicilia

“Locale sporco e abusivo”| Chiusa una bettola, scia di multe

Raffica di irregolarità. In una enoteca sequestrate quattro slot machine non autorizzate.

PALERMO
di
4 Commenti Condividi

PALERMO – Controlli a tutto spiano per contrastare l’abusivismo e le frodi in commercio. Dopo le ispezioni nel centro storico, è la volta della periferia, con il lavoro degli agenti del commissariato “Zisa – Borgo Nuovo” che insieme al Reparto prevenzione crimine, al personale dell’Asp e dei Monopoli di Stato e alla polizia municipale, sono entrati in azione in via Centuripe.

E’ stata individuato e sequestrato un locale fatiscente, aperto al pubblico senza alcuna autorizzazione. La ‘bettola’ era in pessime condizioni igienico-sanitarie e al titolare del locale abusivo sono state elevate sanzioni per un totale di ottomila euro. Ma non finisce qui, perché nel mirino è finita pure una enoteca di via Scimonelli, dove sono state sequestrate quattro “macchinette” attive: “Non erano in linea con i presupposti Aams, dalla quale risultavano scollegate – spiegano dalla questura -. E’ stata riscontrata anche l’assenza della tabella relativa agli avvisi sui rischi da ludopatia”.

Durante il controllo, sono state inoltre accertate, oltre a carenze igienico sanitarie, la presenza abusiva di un’insegna e di una tenda esterna; al proprietario dell’enoteca sono state elevate complessivamente sanzioni per un totale di 9mila euro. Il controllo integrato delle forze dell’ordine è poi proseguito su strada, con l’identificazione di oltre sessanta persone e multe per 1300 euro per la violazioni al Codice della strada. Due auto sono state sequestrate perché non erano assicurate e revisionate.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Ottimo, bene così. Queste azioni dovrebbero essere fatte ogni giorno in tutte le zone di Palermo per favorire le ditte serie che sono in regola e pagano tutto quanto previsto dalla legge. Solo così forse, almeno a Palermo, si potrà avere un po di giustizia sociale per chi si comporta da cittadino corretto.

    Con tutti i soldi che lo Stato si frega sulle slot cosa pretendete che ci siano quelle regolari?

    Il problema è la qualità dei frequentatori

    Se non volete controlli, andate ad aprirvi una stigghioleria rigorosamente abusiva in via Basile o sotto il ponte lì vicino.
    Buona affumata a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.