"Ma questo Pd è piegato e vendicativo"

“Ma questo Pd è piegato e vendicativo”

Riceviamo e pubblichiamo.
LA LETTERA
di
4 Commenti Condividi

A tutto c’è un limite!!! Ho visto le candidature nazionali siciliane del Pd, è la grande, ennesima delusione.. non lascia spazio ad altre considerazioni.. Un Pd che ha perso la sua vera anima riformista e progressista. La mia è stata sempre una famiglia legata ai valori del progressismo e del riformismo ma non certo legata a logiche di lottizzazione e spartizioni di convenienza.. Non si può chiedere ancora che in funzione dei propri valori “storici e familiari” si mandino giù rospi che cozzano con tutto quello in cui per una vita hai creduto. Valori di militanza, impegno, studio, approfondimento e meritocrazia… tutto questo ormai non fa più parte del Pd, piegato a poteri “altri”, siano essi sindacali o legati alle mode del momento.. (virologi che si riscoprono politici), addirittura anche piccole vendette personali hanno trovato spazio.

Gli stessi che la scorsa volta hanno attaccato aspramente le scelte di Renzi non hanno fatto nulla di diverso.. Scelto i propri, blindati e garantiti in seggi sicuri, la Sicilia terra di conquista di un vice segretario nazionale che sconoscendo tutto della Sicilia si riscopre siciliano DOC addirittura blindandosi da capolista in ben due collegi siciliani alla Camera, mortificando storie di militanza, di impegno.. storie dirigenziali vere, istanze territoriali e singole storie personali.

Un Pd che blinda uomini come Fratoianni, Di Maio, buttando a mare chi il Pd lo ha fatto nascere e crescere e lotta giornalmente per affermarne i valori. Evito proprio di commentare il tema del rinnovamento e dei giovani. Tuttavia queste sono le scelte e delle scelte politiche i dirigenti devono assumersene la responsabilità. Ormai sembra abitudine comune che ogni segretario regionale alle elezioni politiche miri a garantirsi il suo posto blindato, trascurando tutti gli altri! Per quanto mi riguarda credo che il mio percorso all’interno del Pd stavolta ha subito il colpo di grazia! Seguiranno profonde riflessioni e scelte consequenziali.

(Gianlivio Provenzano, per due consiliature assessore a Partinico, due volte consigliere comunale, membro della direzione regionale del Pd).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    Il vicesegretario Provenzano non ha un voto, perciò bisogna regalargli una poltrona al Parlamento, chè altrimenti pare brutto. Almeno Barbagallo di suo i voti li ha.

    Compagno Gianlivio, scusa, ma a cosa pensavi servisse fare il segretario regionale se non a garantirsi un seggio. Che poi sia una volta Palermo e l’altra Roma, che importanza ha. Però diciamolo chiaro: almeno Barbagallo ha un peso specifico elettorale proprio, ma il tuo omonimo vice segretario nazionale?

    La questione Fratoianni e Di Maio blindati la si risolve subito, basta non votarli. Si fanno altre scelte e si da un segnale. Poi non ti preoccupare troppo, tanto non cambia nulla i politici sono tutti uguali, vige il teorema di Cetto la qualunque, se si con me onori e favori, se sei contro ‘nto C…u a tia e a tutta …..,

    La questione Fratoianni e Di Maio blindati la si risolve subito, basta non votarli. Si fanno altre scelte e si da un segnale. Poi non ti preoccupare troppo, tanto non cambia nulla i politici sono tutti uguali, vige il teorema di Cetto la qualunque, se si con me onori e favori, se sei contro ‘nto C…u a tia e a tutta a to …….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.