Mafia, 40 anni fa l'uccisione del giudice Ciaccio Montalto

Mafia, 40 anni fa l’uccisione del giudice Ciaccio Montalto

Commemorazioni a Valderice e Trapani
L'ANNIVERSARIO
di
0 Commenti Condividi

TRAPANI – Ricorre oggi il quarantesimo anniversario dall’uccisione del magistrato Giangiacomo Ciaccio Montalto, vittima di un attentato mafioso a Valderice. Stamattina, sul luogo dell’omicidio in via Antonino Carollo, è stata deposta una corona d’alloro alla presenza di autorità civili e militari. Al Molino Excelsior si è svolto un incontro con gli studenti degli Istituti “Dante Alighieri” e “Sciascia-Bufalino” sul tema della legalità. Anche l’Amministrazione comunale di Trapani con una breve cerimonia alla Villa Margherita, stamattina ha ricordato il giudice ucciso con la deposizione di una corona di alloro davanti l’istallazione realizzata in sua memoria.

Safina (Pd): “Aderisco al corteo contro la mafia”

“Plaudo e aderisco pienamente alla manifestazione contro la mafia organizzata dai sindaci di Campobello di Mazara e Castelvetrano Giuseppe Castiglione ed Enzo Alfano, per oggi pomeriggio alle 18. Per motivi istituzionali non potrò mio malgrado essere fisicamente presente all’evento. Ciò nonostante, mi unisco al grido della parte sana della nostra società per urlare insieme ‘NO alla mafia’”. Lo dice il deputato regionale del Pd, Dario Safina. “Dopo l’arresto del superlatitante Matteo Messina Denaro è giusto e doveroso far sentire la voce di quanti, e siamo la maggioranza, non vogliono rimanere inerti davanti agli affari sporchi di Cosa Nostra e vogliono denunciare con forza il malaffare – aggiunge – Soprattutto oggi, a 40 anni dal vile assassinio del giudice Giangiacomo Ciaccio Montalto, che ha sacrificato la propria vita nella lotta contro la criminalità organizzata. Sono e sarò sempre dalla parte dei cittadini onesti e laboriosi di questa amata terra siciliana ed al fianco delle forze dell’ordine che con il loro meticoloso ed incessante lavoro hanno finalmente liberato la nostra provincia dalla presenza terribile e opprimente dell’ultimo e più pericoloso boss di mafia che la storia ha conosciuto negli ultimi 30 anni”.

Tranchida: “I giovani hanno dialogato con i parenti di vittime di mafia”

“Grazie alle scuole per aver partecipato numerose alla ricorrenza di stamani, che come ogni anno abbiamo voluto celebrare in maniera assolutamente sobria ma profondamente sentita – dichiara il Sindaco di Trapani Giacomo Tranchida -. Nel pomeriggio, grazie al lavoro degli studenti trapanesi, le attività sono proseguite presso la Sala Sodano di Palazzo d’Alì con il convegno Parliamone di Mafia!, dove i giovani hanno dialogato con i magistrati ed i parenti di vittime di mafia”.

LEGGI ANCHE: Mafia, la figlia di Ciaccio Montalto:”Vorrei incontrare Messina Denaro”


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *