Marsala: lesioni e rapina con aggravante mafiosa: 4 a processo - Live Sicilia

Marsala: lesioni e rapina con aggravante mafiosa: 4 a processo

Dalle indagini è emerso che potrebbe essere stata una intimidazione.
IL CASO
di
0 Commenti Condividi

MARSALA – E’ stato avviato, in Tribunale, a Marsala, un processo che vede imputate quattro persone di Vita (Tp) per lesioni personali e rapina, con l’aggravante di avere favorito Cosa Nostra. Gli imputati sono Vito Musso, di 34 anni, Giuseppe Pipitone, di 47, Giovanni Pipitone, di 53, e Vito Leone, di 47. Secondo l’accusa, i quattro, in concorso, il 5 marzo 2019, a Vita, “mediante violenza alla persona e minaccia, s’impossessavano delle chiavi dell’autoambulanza condotta da E.P., sottraendole a quest’ultimo che le deteneva in quanto incaricato del servizio di soccorso sanitario in occasione di una manifestazione. Fatto aggravato perché commesso contro una persona incaricata di pubblico servizio”.

Le indagini

Dalle indagini è emerso che potrebbe essere stata una intimidazione. Nella colluttazione, E.P., 45 anni, costituitosi parte civile, riportò un “trauma distorsivo al ginocchio destro”, con prognosi di guarigione di 20 giorni. E.P., residente a Vita, è stato presidente di un’associazione operante in campo sanitario, che tre anni fa ha anche subito un tentativo di furto. A sostenere l’accusa nel processo è il pm della Dda di Palermo Francesca Dessì.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.