Via le mascherine, ma c'è chi ha paura: 'La metterò anche per strada' - Live Sicilia

Via le mascherine, ma c’è chi ha paura: ‘La metterò anche per strada’

Non tutti abbandoneranno il dispositivo di protezione
COVID
di
2 Commenti Condividi

Il via libera c’è ma la paura è ancora tanta e la prudenza mai troppa. E così in molti in strada hanno scelto di continuare ad indossare le mascherine nel primo giorno in cui non è più obbligatorio farlo, tranne l’eccezione Campania dove per volere del governatore De Luca si dovrà farlo fino a fine mese. “Io per ora me la tengo, facciamo scendere i contagi ancora un po’. Così mi sento protetta”, dice una donna a passeggio nella Capitale. In un mercato rionale di Roma almeno una metà dei frequentatori la indossa: “La tengo, perché comunque le situazioni di assembramento per strada capitano sempre, soprattutto al mercato. Così mi sento più sicuro”, spiega un uomo sulla sessantina. Diffidenti anche i torinesi. In centro in tanti la usano. “Questa decisione fa ben sperare – dice Paolo – anche se l’anno scorso a un certo punto quando è arrivata la primavera si era smesso di indossarle e poi si é visto cosa é accaduto in autunno…”. Ci sono i prudenti e anche tanti disinformati, ma la scelta non cambia.

C’è chi non era informato

‘Non sapevo nulla, io continuo per sicurezza a usarla’, spiega Dora, 40 anni. Anche una studentessa uscendo dalla metro tira dritto con la mascherina Ffp2 in volto. “Neanche io sapevo che da oggi non era più obbligatoria all’aperto. Le regole cambiano così velocemente…”. E sono proprio i più giovani a vivere questo giorno come una liberazione e a mostrare i loro volti. Nelle piazze reali e in quelle virtuali rivendicano un primo “ritorno alla normalità” ma soprattutto la ritrovata libertà “anche perché – osserva qualcuno di loro – con l’alzarsi delle temperature, diventa un vero tormento”. E così seduti nelle piazze storiche, insieme ai turisti, ne approfittano per prendere un po’ di sole. Ma il dibattito è aperto, soprattutto sui social dove come sempre ci si divide tra pro e contrari.

“Ora posso mostrare il mio sorriso”

C’è chi lancia estemporanei sondaggi, “da oggi non c’è più l’obbligo di mascherine all’aperto. Siete d’accordo? Io no, continuerò ad usarla”, e chi la butta sul ridere: “Finalmente hanno tolto l’obbligo di mascherine all’aperto e posso mostrare il mio sorriso”. Non manca l’ironico che si chiede: “Perché fino ad oggi era obbligatoria all’aperto?”. E c’è anche chi con la pandemia ha ormai acquisito degli automatismi e alla vista della polizia, tira su la mascherina “per evitare multe”. “Vero che da oggi non si usa ma è la forza dell’abitudine”, ammette sorridendo Riccardo, dopo aver compiuto il gesto in piazza Castello a Torino. CONTINUA A LEGGERE SU LIVESICILIA


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    L’obbligo di mascherina all’aperto non è servito a nulla e non ha alcun fondamento scientifico. Non un solo contagio è stato evitato.
    I contagi avvengono al chiuso e non all’aperto.
    “I vaccini salvano la vita, non le mascherine” (citazione prof Bassetti).
    Inoltre è innaturale impedire la piena ossigenazione dell’organismo

    Più che paura del Covid almeno per quanto mi riguarda si tratta di totale sfiducia nei confronti delle decisioni fin qui fallimentari di questo governo ed in particolare del ministro comunista della salute Roberto Speranza……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *