Minacce di morte a Meloni e figlia: "Avevo paura di perdere il reddito cittadinanza"

Minacce di morte a Meloni e figlia: “Avevo paura di perdere il reddito cittadinanza”

L'uomo avrebbe agito in un momento di rabbia
L'INDAGINE
di
8 Commenti Condividi

Avrebbe agito in un momento di rabbia per la possibilità di perdere il Reddito di cittadinanza, il sussidio che aveva preso per 18 mesi e che da poco, dopo un’interruzione, era tornato a ricevere. Sarebbe il movente che ha spinto un 27enne disoccupato di Rosolini, nel Siracusano, a scrivere post con minacce di morte al presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, e a sua figlia. L’uomo, che non risulta abbia avuto contratti di lavoro, in passato è stato denunciato per piccoli reati connessi a sostanze stupefacenti.

La perquisizione

Durante la perquisizione eseguita dalla polizia nella sua abitazione il 27enne è apparso sorpreso, come se non pensasse di avere commesso un reato, ma più uno sfogo legato alla rabbia. La polizia postale della Sicilia Orientale gli ha sequestrato un computer e il telefonino, che saranno sottoposti ad analisi, e il suo account.

Sindaco di Rosolini: “Rammaricato, ma caso isolato”

“Mi dispiace moltissimo che certe parole vili ed ingiuriose siano state scritte da un cittadino di
Rosolini. Il gesto va condannato senza se e senza ma. Sicuramente uno che minaccia di morte Giorgia Meloni e la figlia, è senz’altro un personaggio che non ci sta con la testa, e che diventa il classico leone da tastiera, nascondendosi dietro l’anonimato”. Lo afferma il sindaco di Rosolini, Giovanni Spadola, che ha espresso “piena e incondizionata solidarietà nei confronti del presidente del Consiglio dei ministri, Giorgia Meloni, vittima di un volgare attacco sui social da parte di un 27enne disoccupato”. L’autore delle minacce, originario e residente nel paese del Siracusano, è stato denunciato dalla polizia per violenza privata aggravata nei confronti del Presidente del Consiglio. “Sono davvero rammaricato – aggiunge Spadola – la nostra Comunità è fatta di persone perbene che nulla hanno a che vedere con questo soggetto, che sicuramente avrà problemi mentali. E’ stato talmente ingenuo che sperava che non fosse mai stato scoperto nascondendosi dietro un nick name falso. Adesso è giusto che paghi per questa vigliaccata. Come sindaco chiedo scusa a Giorgia Meloni a nome dell’intera comunità”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Ha mai ricevuto offerte di lavoro non dico dai fantomatici uffici del lavoro e navigator ma da qualcuno in generale? In assenza di offerte lavoro è andato a cercarne lui in autonomia? Prima della legge sul reddito di cittadinanza come riusciva a campare?

    Ma hai sempre qualcosa da dire,Francesco?

    Adesso è auspicabile che la giustizia al posto del RDC gli dia il reddito di galera.

    U saziu un pò capiri u diunu..

    Ha ragione Francesco. A 27 anni il lavoro si trova. Ma lui si sentiva appoggiato da Conte..

    Al posto di Giorgia Meloni non solo ritirerei la denuncia per minacce ma mi adopererei per trovargli un posto di lavoro a tempo indeterminato. Sarebbe meglio di una campagna elettorale per dimostrare che Fratelli d’Italia, a differenza della sinistra e del M5S capaci solo di belle chiacchiere, fa invece fatti concreti per aiutare il popolo italiano che soffre.

    comprendo la rabbia la preoccupazione di questo giovane , ma non condivido questo tipo di minacce di stampo mafioso.

    Visto che siamo in periodo, si capisce che questo Francesco crede ancora a babbo natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *