Muore un neonato di due giorni| La tragedia ad Agrigento - Live Sicilia

Muore un neonato di due giorni| La tragedia ad Agrigento

La Procura ha aperto un'inchiesta per fare luce sulla vicenda.

IL CASO
di
2 Commenti Condividi

AGRIGENTO – Tragedia ad Agrigento, dove un neonato di soli due giorni è morte per cause ancora da accertare. E’ deceduto all’ospedale “San Giovanni di Dio”: era nato all’ospedale di Sciacca con un parto cesareo. I medici avevano subito rilevato dei problemi ad una gamba, il neonato è così stato trasferito d’urgenza e in elisoccorso, al nosocomio agrigentino dove, dopo un giorno e mezzo di agonia all’Utin, si è spento. La famiglia, disperata, ha denunciato tutto e la Procura ha aperto un inchiesta per fare luce sul caso. Le cartelle cliniche sono state sequestrate dalla polizia in entrambi gli ospedali.

Aggiornamento: L’Assessorato regionale della Salute ha disposto ispezioni per fare luce sul caso del piccolo nato all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca e morto, due giorni dopo, al San Giovanni di Dio di Agrigento. Le ispezioni riguarderanno – è stato annunciato dalla Regione – tutte le strutture sanitarie coinvolte nella vicenda. Il piccolo, dopo il parto cesareo che ha subito la madre: una 33enne che non aveva mai avuto problemi durante i 9 mesi di gestazione, è stato trasferito, in elisoccorso, all’Utin dell’ospedale di Agrigento. A quanto pare il neonato aveva una gamba tumefatta. Dopo la denuncia dei genitori, la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo d’inchiesta a carico di ignoti e la polizia ha già sequestrato le cartelle cliniche di puerpera e neonato. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Il solito clima da “Caccia alle streghe”, un neonato che muore è sempre una triste storia, da qui però a cercare responsabilità mediche ce ne vuole.

    Per fare il medico o ‘infermiere bisogna avere la vocazione, ma purtroppo ormai anche fare il prete è diventato un MESTIERE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *