Nuovo imbuto al Ponte Corleone: traffico impazzito VIDEO - Live Sicilia

Nuovo imbuto al Ponte Corleone: traffico impazzito VIDEO

Restringimento della corsia in direzione Trapani
10 Commenti Condividi

PALERMO – Ennesimo restringimento per il Ponte Corleone. Questa volta ad essere interessata è la corsia in direzione Trapani, interessata dall’installazione, da parte degli operatori del Coime, dei New Jersey in cemento per far sì che le autovetture imbocchino il ponte incolonnate una dietro l’altra.

Inevitabilmente, già questa mattina, subito dopo l’installazione, si sono create lunghe code con automobilisti e camionisti inferociti per questa ‘novità’ alla viabilità cittadina.

Il paradosso, però, si vede qualche metro dopo il restringimento. Dalla bretella laterale, che non è interessata da nessun limite alla circolazione, si immettono molti veicoli che ‘caricano’ nuovamente il ponte del peso che ne mette in pericolo la stabilità.

LEGGI ANCHE: Palermo, Ponte Corleone Comune senza risorse: “Progetto a giugno”

Nella corsi opposta, quella in direzione Catania, il restringimento è in atto dallo scorso 23 dicembre, giornata che non verrà dimenticata molto facilmente dagli automobilisti costretti a rimanere incolonnati per ore e ore per attraversare la città.

Nelle settimane precedenti la Icaro Costruzioni, incaricata dall’Anas per effettuare i lavori, sono state effettuate le prove di carico e i controlli necessari alla stabilità del ponte. Adesso si attende la relazione da parte del commissario Castiglioni, che presenterà il progetto all’Amministrazione comunale per chiarire quali saranno le opere necessarie per rimettere in sesto il ponte.

Intanto i palermitani, ma non solo, sono costretti a rimanere incolonnati per ore e ore se vogliono lasciare la città.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Non è possibile aspettare oltre! In attesa del progetto, dell’esecutività dello stesso dopo avere trovato le risorse economiche necessarie e la fine dei lavori ( chissà quando ! ) occorre individuare un’alternativa anche facendo intervenire l’esercito ! Questa è follia allo stato puro!

    BASTA! LA SOPPORTAZIONE HA UN LIMITE

    I New Jersey in cemento,sino pericolosissimi la notte e mal segnalati, vanno posti dei catarifrangenti nei blocchi di cemento o qualcuno morita’ li

    Vergogna !!!!! Siamo quasi al sequestro di cittadino ! Ma che il Prefetto faccia intervenire l’Esercito con il Genio Pontieri !!

    Sono perfettamente d’accordo, bisognerebbe chiedere l’intervento dell’esercito! Mentre un’intera città rimane da diversi mesi “sequestrata” all’interno delle proprie mura, il Comune è in attesa di una relazione per conoscere gli interventi di cui il ponte necessità……siamo davvero stanchi ed esasperati

    Citta tagliata in due e poi si vuole promuovere il turismo ma quale turismo se uno da Cefalù per prendere l’aereo la sera a punta raisi deve partire la mattina!!! ma questo ne ORLANDO e ne Musumeci la pensano e nemmeno tanti altri che mettono la sirena sopra la macchina e si fanno largo

    Tra il Ponte Corleone e il cantiere fermo da ormai 2 anni in v.le Regione altezza Lidl, Palermo ha raschiato il fondo del barile! Amministrazione da serie D retrocessione!

    Inettitudine allo stato puro

    A quale santo ci dobbiamo rivolgere ????? Questi non sono capaci , Prefetto faccia qualcosa …

    Palermitani abbandonati da tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.