Palermo-City Group, Mirri: "Prima le cose si fanno, poi l'annuncio"

Palermo-City Group, Mirri: “Prima le cose si fanno, poi l’annuncio”

"Nessun dubbio su Silvio Baldini, sarà il nostro allenatore"
PARLA IL PRESIDENTE
di
0 Commenti Condividi

“Questo è il mese della promozione tanto attesa dalla città e dalla società, voluta fortemente da Silvio Baldini e dalla squadra. Quasi 150 mila tifosi ci hanno seguito tra casa e trasferta in questi playoff, quindi è il mese che festeggia il ritorno del Palermo nel calcio che conta”. Così Dario Mirri, presidente del Palermo, è intervenuto ai microfoni di “Rai Radio 1”. Tra cessione societaria e futuro del club rosanero, il patron della squadra di viale del Fante ha proseguito: “Cessione al City Football Group? Stiamo lavorando, sono ambizioso e continuo a lavorare in silenzio. Prima le cose si fanno e poi si annunciano. Stiamo lavorando notte e giorno, l’eredità che voglio lasciare è quella che Palermo abbia anche un grandissimo futuro oltre che un presente e un passato di grandi successi. La direzione è quella seppur sempre con i piedi per terra”.

“Palermo, a prescindere dal risultato, attira le attenzioni per il lavoro svolto dalla società fino a questo momento. Abbiamo costruito una società da zero, non so quanti club in Italia, tra i professionisti, non hanno un euro di debito come noi. Silvio Baldini ha dimostrato di essere un uomo con la u maiuscola, ma è anche un uomo libero di un valore straordinario. Lui è riuscito a entrare dentro la città e dentro il cuore di tutti, nessun dubbio che sarà il nostro allenatore. Le cose devono avere un’evoluzione nei prossimi giorni, ma il rinnovo del contratto con la promozione è già previsto. I dubbi sono pari a zero”, ha concluso Dario Mirri.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.