Palermo: allarme bomba all'Ucciardone, ma era solo carta - Live Sicilia

Palermo: allarme bomba all’Ucciardone, ma era solo carta

Gli artificieri hanno fatto brillare il pacco sospetto. Penitenziario bloccato in entrata e in uscita
0 Commenti Condividi

PALERMO – Allarme bomba rientrato davanti al carcere Ucciardone di Palermo. Sono intervenuti gli artificieri della polizia per fare brillare un sacchetto di plastica sospetto. All’interno, però, c’era solo carta.

Per un paio d’ore nessuno è potuto entrare o uscire dal carcere. Il pacco era stato trovato davanti al portone principale del carcere intitolato a Calogero Di Bona.

“E’ un fatto grave, che uno sconosciuto possa avvicinarsi dinanzi il portone di uno degli istituti penitenziari più famosi al mondo e lasciare indisturbato qualsiasi cosa – dice il segretario provinciale Cnpp Maurizio Mezzatesta -. A tutela del personale urge il ripristino del block house, una serie di filtri prima di entrare in carcere, poiché spesso abbiamo segnalato anche dei furti dalle auto posteggiate nell’area adibita a parcheggio del personale”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *