Palermo, armi e droga: le condanne - Live Sicilia

Palermo, droga, armi e reddito di cittadinanza: 9 condanne I NOMI

L'indagine partì nel 2018 da un rapina ai danni di una tabaccheria
IL PROCESSO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – ll blitz dei carabinieri, nel marzo 2021, aveva interessato i territori di Carini, Palermo, Misilmeri e Siracusa. Ora arriva la sentenza per gli imputati accusati di avere gestito una rete di spacciatori. vendevano droga e nel frattempo incassavano pure il reddito di cittadinanza.

Queste le pene inflitte dal giudice per l’udienza preliminare Rosario Di Gioia: Fabio Daricca, 14 anni, Giuseppe Daricca 12 anni, Pietro Lazzara ed Elisabetta Pistone 7 anni e 4 mesi ciascuno, Salvatore Passantino 6 anni e 4 mesi, Domenico Bellomonte e Claudia Bondì 6 anni e 2 mesi ciascuno, Caterina Sansone 5 anni e 4 mesi, Jonathan Lucchese 2 anni.

L’indagine, denominata “Arcobaleno”, era iniziata il 27 agosto 2018 con l’arresto di un rapinatore che aveva appena assaltato il bar-tabacchi “New Miramare” di Carini. Nel corso della perquisizione a casa, oltre alla refurtiva, i carabinieri trovarono 37 grammi di cocaina, quasi cinquemila euro in contanti e una pistola calibro 38.

I colpi servivano a finanziare i traffici di droga con i pusher che se ne andavano in giro per soddisfare le esigenze dei clienti. E quando finirono in carcere alcuni capi della banda il loro posto sarebbe stato preso dalle mogli.

CONTINUA A LEGGERE SU LIVESICILIA.IT


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.