Droga taxi a Palermo: "Vediamoci al chioschetto del Tribunale"

Droga taxi a Palermo: “Vediamoci al chioschetto del Tribunale”

I pusher andavano su e giù per la citta pur di accontentare i clienti
LE INTERCETTAZIONI
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il telefono dei pusher era bollente. “Mi porti il mangiare dei cani… mezza becks… la felpa verde e i pantaloncini”, dicevano i clienti, sperando di nascondere che parlassero di droga. Cocaina per la precisione.

A rispondere si alternavano Francesco La Rocca, Alessio Lo Giudice e Palolo Giacalone, arresti dai carabinieri nel blitz della scorsa notte. Si davano un gran da fare per rispettare i “turni lavorativi”. E che turni: dal mattino all’alba del giorno successivo. La droga veniva consegnata a domicilio in giro per Palermo.

I carabinieri hanno intercettato i frenetici appuntamenti della droga: “Oi bombolo qua sono, sto arrivando 5 minuti; “Sono da te in via Sciuti”; “Ci vediamo a piazza Rivoluzione”; “Tra cinque minuti in piazza Lolli, gioia mia“; “Vediamoci al chioschetto del Tribunale”; “Ci vediamo in via Villareale”.

I pusher correvano su e giù per la città pur di accontentare la clientela esigente. Nel fine settimana gli affari andavano a gonfie vele. Uomini e donne facevano il pieno per lo sballo del sabato sera. Una volta la “zia”, così veniva soprannominata una cliente affezionata, si era lamentava per la pessima qualità della roba, che era “da buttare”. Corsero ai ripari. Serviva merce buona per non rovinare la “lista dei clienti fidati” che non badavano a spese.

Che parlassero di droga si è avuta conferma quando i clienti sono stati fermati per strada. In mano avevano ancora le dosi appena comprate, nella rubrica del telefonino i numeri degli spacciatori.

La storia si ripete come in altri blitz. Le informative degli investigatori sono piene di nomi di consumatori, segnalati alla prefettura.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.