Palermo, imputato assolto per la quinta volta in un anno

Palermo, imputato entra nel Guinnes dei primati della giustizia

Assolto per la quinta volta in un anno. Ecco perché
0 Commenti Condividi

PALERMO – E sono cinque. Cinque assoluzioni in un anno. Giovanni Scurato entra nel Guinness dei primati della giustizia. Il Tribunale lo ha assolto con la più ampia delle formule: il fatto non sussiste.

Era imputato, ancora una volta, per violazione della sorveglianza speciale. Scurato si è allontanato da casa nonostante la prescrizione di non uscire dalle 21 alle 7 del mattino. Il suo legale, l’avvocato Alessandro Musso, ha sostenuto che i precedenti penali da soli non bastano per fare scattare la sorveglianza speciale. Bisogna provare che un soggetto, che ha trascorso un periodo in carcere, sia attualmente pericoloso.

Alessandro Musso, avvocato

Scurato, secondo la difesa, non poteva violare la sorveglianza speciale per il semplice fatto che la sorveglianza non era in vigore. Ha finito di scontare una pena per reati contro il patrimonio e, una volta scarcerato, si è ritrovato per cinque volte di fronte a un giudice.

L’avvocato Musso ha fatto valere un orientamento delle sezioni unite della Corte di Cassazione secondo cui, non è configurabile il reato di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale nei confronti di qualcuno la cui esecuzione sia stata sospesa per effetto di una lunga detenzione e in assenza di una rivalutazione dell’attualità e della persistenza della pericolosità sociale.

Non si può escludere che Scurato in carcere possa anche avere completato il percorso di rieducazione. Il pubblico ministero aveva chiesto al condanna a un anno di carcere.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *