Rap: "La raccolta differenziata nella IV Circoscrizione funziona" - Live Sicilia

Rap: “La raccolta differenziata nella IV Circoscrizione funziona”

La società partecipata deve ancora fare i conti con qualche cittadino indisciplinato che lascia la spazzatura dove capita
IL SERVIZIO
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Funziona, anche se non alla perfezione per via dei numerosi abbandoni di spazzatura dove una volta vi erano i bidoni, la raccolta differenziata nelle zone limitrofe alle via Paruta. La raccolta differenziata è stata introdotta il 18 maggio scorso in via dell’Acacia – via Due Vanelle – via dei Fiori – via Mancuso Lenin – via Magnani Anna – via Pandolfini Turi – via Paruta Filippo – via Paulsen Federico – via Russo Domenico – via Saitta – Cortile Saitta – via Saitta Longhi – via Santa Venera – via Terranova Cesare – via Santicelli – Piazzale Ciaccio Montalto – Piazzale Carpino – via Maio Oneto, ma prima di questo ‘cambio di passo’ i cittadini, come giusto che sia, sono stati informati tramite riunioni. Fortunatamente gran parte di loro hanno recepito il messaggio, mentre altri, purtroppo, no e si ha difficoltà a far capire l’importanza di differenziare i rifiuti. 

La Rap, che intanto attende di capire come finirà la situazione relativa alla discarica di Bellolampo, è dovuta intervenire diverse volte nell’intera zona per portare via i rifiuti lasciati per strada da qualche indisciplinato che continua a sporcare la città. Girolamo Caruso, Amministratore Unico di Rap, è conscio dello sforzo che stanno mettendo i campo i ‘suoi’ lavoratori perché da tempo denuncia “la carenza di personale“, ma nonostante questo la Rap “non si è tirata indietro ed ha voluto avviare comunque questo nuovo servizio proiettato verso la sostenibilità ambientale. Fare la raccolta differenziata – dichiara Caruso – è non solo un obbligo europeo ma anche un obbligo morale per tutti i cittadini  L’Azienda sta facendo la sua parte ma, se il cittadino non collabora ogni progetto, anche il più lodevole ed avanzato, non servirà a nulla diventando, come purtroppo constatiamo qualche volta, un boomerang a discapito del decoro urbano, dei costi aziendali e di quella parte della cittadinanza, la stragrande maggioranza, che crede nel decoro della città, che agisce convintamente in tal senso.

È bene ricordate a noi tutti – conclude Caruso – che il decoro è l’unico mezzo a costo nullo, asta solo rispettare il calendario dei conferimenti di rifiuti, per veicolare una immagine diversa della Città tale da determinare un ulteriore impulso al turismo internazionale e nazionale”.

In questi primi 10 giorni la società ha raccolto più di mille kg di plastica, oltre 900 kg di cartone e non solo. I numeri, dunque, sono ottimi ma la Rap non si accontenta ed è sicura che con il lavoro costante possono aumentare permettendo a tutti di vivere una città più pulita e con meno spazzatura.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Gli operatori che lavorano in via antonio veneziano lasciano almeno la meta’ dei rifiuti per terra, non hanno nessuna professionalita’ devono essere bacchettati inoltre urlano e lavorano in maniera approssimativa devono essere controllati.

    La periferiaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.