Palermo, sit-in per le stabilizzazioni degli ex trattoristi dell'Esa - Live Sicilia

Palermo, sit-in per le stabilizzazioni degli ex trattoristi dell’Esa

La protesta dei sindacati sotto la sede dell'Ente sviluppo agricolo di via Libertà
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Si sta svolgendo, sotto la sede dell’Esa, in via Libertà a Palermo un sit-in di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Ui per chiedere l’avviamento dei lavoratori a tempo determinato, anche alla luce delle numerose richieste dei comuni, che chiedono l’intervento degli ex trattoristi dell’Ente di sviluppo agricolo per affrontare nei territori le conseguenze del maltempo e i necessari interventi di manutenzione e ripristino.

“Chiediamo la rimodulazione del contratto individuale e un tavolo di trattative serio per l’assunzione e la stabilizzazione di questi lavoratori – dice il segretario generale Flai Cgil Palermo Dario Fazzese – Questi lavoratori facevano 212 giornate annuali, poi diventate 179. E quest’anno la proposta, per noi inaccettabile, è di porre ulteriori limiti e di ridurre a 151 le giornate degli operai. Con un contratto che prevede licenziamenti periodici, per sottolineare la stagionalità, e con lavoratori che dopo trent’anni di contratti a termine hanno fatto causa e hanno vinto le sentenze. Anziché tenere conto di tutto questo e di migliorare il servizio, si ipotizza di diminuire le risorse e di continuare con la precarizzazione dei rapporti di lavoro”. Il sit-in si manterrà anche domani e lunedì si terrà un presidio sotto la sede della Presidenza della Regione, dicono i sindacati.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.