Pedara, decisione unanime: ridotte le tariffe Tari - Live Sicilia

Pedara, decisione unanime: ridotte le tariffe Tari

"Abbiamo superato il 79,9% della differenziata grazie alla collaborazione dei cittadini", dichiara il sindaco Alfio Cristaudo.
ETNA SUD
di
0 Commenti Condividi

CATANIA – Il consiglio comunale di Pedara ha approvato all’unanimità le tariffe della tassa sui rifiuti (TARI) da applicare per l’anno 2022.Per l’annualità 2022, l’amministrazione Cristaudo è riuscita nel compito, non semplice, di ridurre le tariffe, rispetto al 2021, in media del 19% per le utenze domestiche e del 2,5% per le utenze non domestiche. Risultato raggiunto anche grazie alla sinergia con la Srr Città Metropolitana di Catania, che nel nuovo appalto è stazione appaltante e rup.

Il Comune di Pedara inoltre diventando uno tra i Comuni virtuosi è stato inserito nel piano di conferimenti nella discarica di Enna a costi ovviamente più bassi. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Alfio Cristaudo che ha subito attivato – sin dal suo insediamento – quanto aveva annunciato in campagna elettorale puntare sull’aumento della differenziata per salvaguardare l’ambiente e riuscire ad abbassare le tasse.


“A Pedara, con il superamento del 79.9% della raccolta differenziata, grazie alla grande collaborazione da parte delle famiglie e dei singoli,- sottolinea il Sindaco- è aumentato il risparmio per i cittadini. La riduzione della Tari è avvenuta grazie al considerevole aumento della raccolta differenziata (oltre il 79.9% della raccolta totale), che ha visto ridurre i costi di smaltimento dei rifiuti in discarica, e al recupero continuo sull’elusione e omissione tributaria che abbiamo avviato”.


In prima linea accanto al Sindaco, l’assessore all’Ecologia Salvatore Corsaro che ogni giorno si fa carico non solo di controllare il territorio, con i vigili urbani, ma è il front office dell’amministrazione con i cittadini. “Grazie alla raccolta differenziata e relativa distribuzione di una buona parte del Kit dei bidoncini si è arrivati nel mese di maggio ad una percentuale del 79,9%.Questo risultato grazie anche all’ottimo lavoro degli operatori ecologici e della Ecolandia e i relativi responsabili della ditta stessa, dell’ufficio Ecologia, della Polizia Municipale, dell’ufficio Tributi. Invitiamo la popolazione a continuare a differenziare sempre meglio solo così possiamo contrastare i problemi dei costi di conferimento in discarica e di conseguenza abbassare la Tari”.


Ottimi risultati si stanno ottenendo anche grazie alle fototrappole installate in diversi punti di Pedara e alla collaborazione di numerosi pedaresi, che hanno permesso di poter verbalizzare centinaia di trasgressori.Inoltre la popolazione ha finalmente capito l’importanza del kit di conferimento.
Grazie a tutto il lavoro svolto con controlli verifiche e consegna dei kit siamo passati infatti da 6.033 utenze domestiche a 7.163.


Un sentito ringraziamento va anche al Presidente della SRR Città Metropolitana Francesco Laudani, e al vice Sindaco e assessore al Bilancio Mario Laudani , che ha lavorato per preparare il piano finanziario della Tari, con tutti i dati che partono dal 2020 perché si fa riferimento ai 2 anni precedenti.
Si ringrazia tutta la Giunta e Consiglio comunale, il Corpo della Polizia Municipale, lo staff dell’assessore Corsaro ed i volontari del servizio civile di Ultreya Pedara per la preziosa collaborazione nella distruzione dei primi kit. A breve riprenderà la consegna del kit anche per coloro che non lo hanno ricevuto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.