Pioggia di milioni per ex Province e Città metropolitane - Live Sicilia

Pioggia di milioni per ex Province e Città metropolitane

Lo stanziamento delle risorse 2022
REGIONE
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Novantotto milioni e mezzo di euro per le ex Province e le Città metropolitane della Sicilia. Il governo Musumeci, con un decreto a firma dell’assessore alle Autonomie locali, Marco Zambuto, di concerto con quello all’Economia, Gaetano Armao, ha ripartito le risorse relative al 2022 e destinate a garantire il corretto funzionamento degli enti locali siciliani.

Alle tre Città metropolitane vanno 52,4 milioni di euro, ai sei Liberi consorzi comunali poco più di 46 milioni di euro. Per l’assegnazione proporzionale dei contributi regionali sono stati confermati anche per il 2022 i quattro criteri seguiti negli scorsi anni: numero della popolazione, superficie del territorio, lunghezza delle strade provinciali e numero delle classi scolastiche medie secondarie.

Questa, nel dettaglio, la suddivisione della dotazione finanziaria tra i vari enti locali della Sicilia. Tra le Città metropolitane, Palermo ottiene 20,7 milioni, Catania 18 e Messina 13,7 milioni di euro. Per i Liberi consorzi comunali, invece, quello di Agrigento con 9,5 milioni si vede assegnato il contributo più consistente, seguito da Siracusa e Trapani con 8,8 milioni ciascuno, Caltanissetta con 6,8 ed Enna e Ragusa con 5,9 milioni a testa.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
1 Commenti Condividi

Commenti

    La gente aspetta ancora il ritorno delle province e delle elezioni dirette provinciali.
    il centrodestra si era impegnato in tal senso ma ha disatteso le promesse elettorali.
    La gente vuole scegliere i consiglieri provinciali e vuole il ritorno delle giunte provinciali e dei consigli provinciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.