Pitbull di famiglia azzanna la bimba: strappata via la guancia - Live Sicilia

Pitbull di famiglia azzanna la bimba: strappata via la guancia

La polizia sta indagando su cosa è accaduto
ITALIA
di
4 Commenti Condividi

Una bambina di sette anni è stata morsa dal cane di famiglia ieri sera a Monteroni di Lecce. La piccola è stata aggredita in casa dal pit bull con il quale è cresciuta.

Al momento dell’accaduto erano presenti i genitori e la nonna che hanno strappato la piccola alla furia del cane. La piccola è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Lecce, dove si trova ricoverata. La bimba non è in pericolo di vita, il morso però le ha strappato una guancia e sarà necessario un intervento chirurgico.

 La polizia sta indagando su cosa è accaduto e, naturalmente, avrà il compito di ascoltare i familiari della bimba per comprendere dinamica ed eventuali responsabilità. Non è chiaro cos’abbia causato la reazione violenta e rabbiosa del cane.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

4 Commenti Condividi

Commenti

    …. è sempre la stessa storia, che si ripete spesso! Tutti i possessori di questi cani di grossa e massiccia taglia, già pericolosi in quanto tali, affermano sempre che il loro cane non farebbe mai una cosa simile, come probabilmente avranno detto pure i padroni di questo cane, che ha aggredito la bimba di famiglia, quando ci sono state le altre precedenti aggressioni. Il fatto è che sono comunque animali, ora qualunque sia il motivo che possa avere scatenato la reazione del cane, è successo ed è successa una cosa gravissima, e nel caso in questione è finita “bene”…almeno la bambina è viva. Certo è che se una reazione del genere l’avesse avuta un chihuahua non credo che le avrebbe strappato la guancia o che fosse stata in pericolo di vita. Purtroppo non sarà l’ultima volta che sentiremo un caso del genere, succederà ancora e qualcuno morirà come è successo in passato, e sarà tra quelli ignari del funesto futuro che li aspetta e che leggendo questa notizia a momento stanno commentando “a noi non potrà mai succedere!”. Ma chi ci rimette le penne spesso sono dei bambini, non gli adulti che amano sfoggiare questi cani bulli spesso per intimorire gli altri, magari portandoli a passeggio per strada senza guinzaglio e senza museruola, come è obbligatorio!

    Razza da eliminare. Al bando queste bestie. legislatore ignavo

    E Meno male che era di famiglia, altrimenti?????

    Per me la colpa di quanto accaduto è esclusivamente dei genitori, di chi ha voluto mettere dentro un cane della fattispecie. Si sa ed è ormai risaputo che tutti i cani di qualsiasi razza possano avere queste reazioni inaspettate e improvvise, ma se il cane in questione è uno di grossa taglia i rischi per la vita del malcapitato sono grossi, tant’è che come sappiamo, di anziani, adulti, bambini e neonati ne sono già morti svariati, e continuerà a succedere. Io non avrei mai messo a rischio la vita di mia figlia prendendo un cane del genere. Per me, nel peggiore dei casi, cose del genere sono equiparabili ad omicidio colposo quando l’esito è fatale e il legislatore dovrebbe prendere provvedimenti seri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *