Palermo, poliziotto aggredito nel carcere Malaspina - Live Sicilia

Poliziotto aggredito nel carcere minorile Malaspina

Nuovo episodio di violenza
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Nuovo episodio di violenza in un carcere siciliano. Ne dà notizia il sindacato Sappe. L’aggressione è avvenuta nell’Istituto penale per minorenni di Palermo, dove un poliziotto è stato ferito da un detenuto.

“L’ennesima aggressione”

Spiega Donato Capece, segretario Generale del sindacato autonomo polizia penitenziaria: “È successo che un nostro poliziotto è stato aggredito da un detenuto: dopo avergli bloccato entrambe le mani, lo ha pure percosso. Un elogio ai colleghi che lavorano nell’istituto di Palermo e in particolare a colui che è stato vittima di questo episodio, per il quale è poi dovuto ricorrere alle cure dei sanitari”. Secondo Capece “è l’ennesima aggressione da parte di detenuti presenti nelle strutture per minorenni nei confronti degli appartenenti alla polizia penitenziaria, ancora una volta sottovalutata dall’amministrazione della giustizia minorile che riserva scarsa attenzione alla difficile gestione di detenuti all’interno delle strutture penitenziarie per minorenni (dove possono essere presenti adulti fino a 25 anni!)”.

La presa di posizione del Sappe

Dura la presa di posizione del Sappe: “Se gli attuali vertici ministeriali, dipartimentali e regionali non pongono tra le priorità d’intervento la garanzia dell’incolumità fisica dei poliziotti penitenziari, sentiranno presto e ancora una volta la nostra voce d’ira e di protesta nelle piazze. Sono ancora in tempo di fare qualcosa prima che lascino l’incarico.  Le carceri sono in mano ai delinquenti e l’amministrazione penitenziaria ha affidato e le politiche penitenziari ai Garanti dei detenuti, facendo venire meno la sicurezza delle strutture. E’ una vergogna! Fare il poliziotto penitenziario in carcere è sempre più pericoloso e noi ci sentiamo abbandonati da tutti: dalle Istituzioni, dalla politica e soprattutto da ministero della Giustizia e dipartimento dell’amministrazione penitenziaria”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *