Priolo: "Multa al mio fidanzato" e il sindaco la cancella

“Il mio fidanzato ha preso la multa”, e il sindaco la cancella

L'inchiesta che ha portato ai domiciliari il primo cittadino di Priolo
LE INDAGINI
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – “Gianni conquista la benevolenza degli elettori rendendosi disponibile a fare annullare in assenza di qualsiasi giustificazione attraverso falsificazione di verbali di violazione al loro comminati”.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa Salvatore Palmeri ricostruisce due episodi minori nel contesto dell’inchiesta che ha portato agli arresti domiciliari il sindaco di Priolo Gargallo, Pippo Gianni. Minori ma, come scrive il gip nell’ordinanza di custodia cautelare, sintomatici di una “azione amministrativa distorta in nome del consenso”.

La donna e il fidanzato

Il 25 giugno 2021 una donna si presenta nella stanza del sindaco: “Gli ho fatto prendere la multa al mio fidanzato… me la sono portata io la macchina… gli ho fatto prendere una multa di 42 euro”. La Fiat Festa era stata sorpresa in divieto di sosta.

E mentre parla la donna mostra il verbale al primo cittadino, che lo prende in consegna: “Vattene va’… stai attenta però non ti prendere il vizio”. Pippo Gianni alza il telefono e chiede di poter parlare con il comandante della Polizia municipale o con uno dei suoi collaboratori.

La fidanzata e l’uomo

Un mese dopo la scena si ripete. Stavolta è stata multata una Smart. Nella stanza di Gianni, imbottita di telecamere e microspie, c’è un ragazzo che ha trovato la multa sul parabrezza della macchina della fidanzata. “Vai stai attento la prossima volta”, lo tranquillizza Gianni.

Poco dopo arriva il commissario della Polizia municipale Eraldo Farina a cui Gianni spiega che “hanno fatto una multa… per 2 minuti che è sceso… un attimino per dirgli una cosa a mare vediamo”.

I poliziotti hanno controllato i documenti al comando dei vigili urbani e hanno trovato la carpetta “Avvisi a mare annullati”. C’erano i due verbali e un segno a penna per cancellarli. “Errata compilazione”, c’era scritto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    vergognoso un sindaco del genere non merita nulla. per non parlare di questa coppia che pretendono l’annullamento dei verbali. che schifo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *