Picchiato nell'androne del palazzo| Rapinato l'amministratore - Live Sicilia

Picchiato nell’androne del palazzo| Rapinato l’amministratore

L'uomo è stato minacciato da due malviventi armati di pistole. I rapinatori sono scappati con la busta che conteneva le quote condominiali. Sul posto la polizia e il 118. Altri tre colpi in poche ore in città.

Palermo, via Orsa Minore
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Era andato a riscuotere le quote condominiali, poi aveva messo i soldi in una busta. All’uscita del palazzo è stato bloccato dai malviventi che impugnavano due pistole ed è stato costretto a rientrare. Momenti da incubo nel tardo pomeriggio per l’amministratore condominiale di uno stabile in via Orsa Minore, immobilizzato, minacciato e picchiato da due rapinatori che indossavano un casco da motociclista.

Gli hanno puntato le armi e dopo essere passati alla violenza si sono impossessati dei soldi. Subito dopo sono fuggiti a bordo di uno scooter e hanno fatto perdere le proprie tracce. Sotto choc, la vittima ha lanciato l’allarme alla polizia che ha avviato le ricerche dei malviventi in tutta la zona. Al vaglio ci sarebbero le immagini di alcune telecamere che si trovano nella zona. I sanitari del 118 l’hanno trasportato in ospedale.

Una scia di rapine e scippi oggi pomeriggio a Palermo. Un altro colpo è stato messo a segno vicino alla stazione centrale, in questo caso è finito nel mirino un giovane, raggiunto da una baby gang in via Paolo Balsamo, nei pressi dei capolinea degli autobus regionali. Il ragazzo è stato rapinato, poi ha tentato di inseguire i giovani malviventi per bloccarli. La “banda dell’Iphone” è invece entrata in azione dalle parti di via Giotto, dove un uomo è stato derubato del proprio smartphone da due malviventi: con un movimento fulmineo glielo hanno strappato dalle mani. Una donna è invece stata scippata in piazza Indipendenza, davanti ad un bar. Anche in questo caso è intervenuta la polizia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Giusto giusto…

    E ora i condòmini devono ripagare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.