Qualità vita 0-10 anni, Ferrandelli: risultato triste per Palermo - Live Sicilia

Qualità vita 0-10 anni, Ferrandelli: risultato triste per Palermo

Il commento alla classifica de Il Sole 24Ore del candidato sindaco di Azione e +Europa
VERSO LE ELEZIONI
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – “Una classifica de Il Sole 24 ore certifica una cosa che, purtroppo, già sapevamo. La città di Palermo è al 104/mo posto su 107 per qualità della vita nella fascia di età 0-10 anni. Non è certo un bel primato, anzi è una cosa tristissima. I bambini – dice il candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli – sono la Palermo che verrà e se non lavoriamo oggi per migliorare la loro vita, la nostra città non avrà un domani”.

“Il Sole 24 ore – continua – prende in considerazione i parametri relativi al tasso di fecondità, giardini scolastici, indice sport, verde attrezzato, scuole accessibili, spazio abitativo, delitti ai danni di minori, pediatri per ogni mille residenti tra 0-14 anni, asili nido (posti autorizzati ogni 100 bambini), edifici scolastici con palestra, scuole con mensa e studenti per classe. Tutti parametri presenti nel nostro programma e siamo consapevoli di come poterli migliorare. Sarà necessario creare dei nuovi asili nido, favorire la nascita di nuovi parco urbani e rimettere a nuovo gli istituti scolastici già esistenti”.

“Questo – continua Ferrandelli – lo faremo con i fondi del Pnrr, che sono una grandissima risorsa per la città. Terremo le scuole aperte fino a mezzanotte grazie ai Puc, ai percettori del reddito di cittadinanza e alle associazioni di volontari. In questo modo daremo a tutti la possibilità di studiare, cantare, ballare, fare sport e non solo”.

“Questo – conclude il candidato sindaco – farà crescere tutti e ci permetterà di avere una Palermo nuova. Non possiamo più assistere inermi al disastro creato da chi ha governato negli ultimi 20 anni e che adesso si ripropone. Palermo deve cambiare e deve farlo ora perché poi sarà troppo tardi”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.