Quel siparietto indecente e l'imbarazzo di Galvagno VIDEO

Quel siparietto indecente e l’imbarazzo di Galvagno VIDEO

Lo scontro tra Miccichè e Falcone. L'espressione del presidente dell'Ars. Le immagini svelano che...
LA POLEMICA
di
2 Commenti Condividi

Sì, va bene, il colore che fa tanto folclore. Però non si può non dirlo: il siparietto (VIDEO) tra l’assessore Marco Falcone e il coordinatore forzista Gianfranco Miccichè è stato politicamente indecente. Come tirarsi addosso i piatti, mentre il Titanic affonda. Il paragone con la Sicilia che va giù, nella tempesta dei suoi conti in rosso, non è casuale. Dalla politica – ebbene, siamo idealisti – ci aspetteremmo una posa severa e all’altezza del momento. Non duelli rusticani in forma verbale.

Ci sono rancori, dissapori e sono umanissime cose. Niente che sia umano ci è estraneo. Ci sono questioni incandescenti, personali e collettive. E può capitare di perdere la presa. Ma da uomini pubblici ci aspetteremmo qualcosa di meglio e di più. E, se si consuma, il duello, almeno vorremmo che non continuasse. Sta continuando, invece, con note e comunicati. In una dimensione che antepone le beghe di bottega all’interesse generale.

In tanto clamore – chi ha visto il video lo sa – si coglie lo sguardo imbarazzato del presidente dell’Ars, Gaetano Galvagno, che prova pure a mettere pace, rivolgendosi ai contendenti e lanciando occhiate quasi disperate al giornalista Mario Barresi, moderatore dell’incontro.

Si nota l’espressione mortificata di chi percepisce l’abbassamento, fino allo sprofondo, di un livello che dovrebbe mantenersi istituzionale. Quello sguardo, oggi come oggi, nella povertà dei contenuti, ci sembra una piccolissima notizia di rilievo. Perfino confortante (e vedete come siamo costretti a confortarci). Almeno c’è chi, davanti a uno spettacolo del genere, prova vergogna. (Roberto Puglisi)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Infatti l’unica parola e’ Vergogna ! Che indecenza

    Miccichè è l’unico responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *